dicembre 11, 2019     |

PER ACCEDERE ALLA PAGINA SISMICA ED AUTOLOCALIZZAZIONI CLICCARE SOTTO

win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html

 

 

Eventi nel mondo

 

 

News
. - sabato 30 novembre 2019

Grazie per la citazione al professore Armando Lucio Simonelli, docente universitario, tra i massimi esperti internazionali di Geotecnica.

 
IL PUNTO SISMICO - giovedì 28 novembre 2019

 

IL PUNTO SISMICO

La sequenza del Beneventano – I terremoti delle Dinaridi-Albanidi -  La prevenzione possibile

 

28/11/2018 -Con l’attenzione nazionale ancora focalizzata sulla modestissima sequenza sismica del Beneventano, la catena montuosa delle Dinaridi-Albanidi, ubicate sul margine orientale dell’Adriatico, è stata repentinamente scossa da importanti fenomeni sismici, liberando di colpo l’enorme quantità di energia sismica accumulata nel corso di pregressi e lunghi lassi temporali.

E’ opportuno rilevare come fenomeni sismici di tale rilevanza sfuggano ancora oggi al monitoraggio ed ai controlli operati in continuo dagli osservatori di tutto il mondo.

La previsione sismica resta, perciò, ancora oggi un miraggio, nonostante le prospettive aperte da recenti ricerche sulle onde gravitazionali presenti all’interno del pianeta Terra, che modificherebbero alcuni sistemi fisici fino a cinque giorni prima del verificarsi di forti terremoti.

 

 

 maggiori informazioni ...
Sciame Sismico nel Sannio. - venerdì 22 novembre 2019
La rete sismica, dell' Osservatorio " Luigi Palmieri", sta registrando dalle ore 22.45 del 20/11/2019 una serie di terremoti, (oltre 40 eventi sismici), in gran parte di bassa energia, compresa tra una Magnitudo 1.0 ed 1.6 , la cui localizzazione ricade nei comuni di : Ceppaloni, San Leucio del Sannio ed Apollosa. Tre gli eventi principali registrati nell' arco delle ultime ventiquattro ore : 20/11/2019 ora UTC 00.18.34 Md 1.9 21/11/209 ora UTC 18.38.29 Md 2.3 ed infine ora UTC 21.49.06 Md. 1.8.

Diverse le chiamate, ricevute da parte di cittadini, ai nostri centralini, anche dal capoluogo Sannita, in particolare al verificarsi dell’ evento principale delle ore UTC 18.38 di Md. 2.3. avvertito distintamente da diverse persone .

Le atttività telluriche in atto, vengono monitorate in tempo reale,da parte della nostra struttura con la massima attenzione, anche grazie alle numerose stazioni sismiche telemetrate dislocate sul territorio Sannita.

II report degli eventi, può essere visionato in tempo reale sulla nostra pagina web automatica :

 

 
. - giovedì 7 novembre 2019

 

NUOVA CONVENZIONE SCIENTIFICA SOTTOSCRITTA OGGI FRA L' OSSERVATORIO SISMICO "Luigi Palmieri " ed il    National Institute  for Earth  Physics della Romania.

 

 

 

07/11/2019 - In data odierna, dopo una serie di contatti e di lavori preparatori, è stata sottoscritta una nuova convenzione di collaborazione scientifica fra l’ Osservatorio Sismico “ Luigi Palmieri” ed il National Institute for Earth Physics della Romania.

 

Ha dichiarato il Prof. Pietro De Paola Direttore dell’ Osservatorio Sismico “Luigi Palmieri”, che tali iniziative vanno inquadrate nell’ ambito dei propri interventi finalizzati all’ effettuazione di ricerche nei settori della sismologia.

In particolare l’ iniziativa tende ad avviare con l’ National Institute for Earth Physics Romeno, un rapporto di collaborazione , anche mediante l' acquisizione di alcune stazioni della rete sismica Romena e viceversa, alfine di migliorare le localizzazioni degli eventi sismici, potendo così escludere i frequenti terremoti provenienti dall’ area balcanica ed ellenica, i cui risultati rivestono una particolare importanza nel campo della mitigazione del rischio sismico.

Un grazie particolare ha continuato il Prof. Pietro De Paola, va al Direttore dell’ National Institute for Earth Physics Dr. Ing. C. Ionescu ed al Dr. Alexandru Marmureanu.

 

 
. - venerdì 25 ottobre 2019

L' On .Pasquale Maglione in visita all' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri", a riceverlo il Direttore Prof.Pietro De Paola.

 

25/10/2019 - Alle ore 15.30 25/10/2019 - Alle ore 15.30 il Direttore dell' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri", riceverà insieme al Coordinatore della struttura Carlos A Sorrentino ed ai Tecnici, l' on. Pasquale Maglione, in visita alla struttura. Ha dichiarato il Prof. Pietro De Paola, che queste iniziative, concorrono anche a far conoscere, a quanti lo desiderano le attività di ricerca svolte dalla struttura scientifica, presente nella nostra provincia da oltre 40 anni. E' quanto mai opportuno, ha dichiarato il Prof. De Paola, far conoscere l' attuale dislocazione della rete, composta da oltre 40 stazioni e che copre l' area Sannio- Molise-Irpinia e Basilicata, La stessa in continua espansione, anche con nuovi progetti, dalla ricerca in campo sismologico e di Protezione Civile.

 
. - martedì 24 settembre 2019

SOTTOSCRITTE UNA SERIE DI CONVENZONI FRA IL NUCLEO DI PROTEZIONE CIVILE Osservatorio Sismico Lugi Palmieri -  Tribunale d Benevento e Ufficio di Esecuzione Penale Esterna"

 

24/09/2019- In data odierna giusta delega, Carlos Antonio Sorrentino Coordinatore del Nucleo di Protrezione Civile " Osservatorio SIsmico Luigi Palmeri", ha sottoscritto presso gli uffici del Tribunale di Benevento,  due convenzioni, per lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità, e di messa alla prova attività non retribuita a favore della collettvità . Le convenzioni sono state sottoscritte alla presenza del Presidente del Tribunale Dr.ssa Rinaldi Marilisa,  e del  Direttore UEPE di Benevento, (  Ufficio Esecuzioni Penale Esterna ) Dott.  Marisa Bocchino.

Altresì è quanto mai opportuno ricordare, che in data 09/09/2019, è stata sottoscritta una prima convenzione con la UEPE, di Benevento, per lo svolgimento delle attività di volontariato. Le attività previste dai tre accordi, rientrerano principalmente nella attivtà di Protezione Civile e delle attività svolte  Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri"

 

 

 
. - martedì 23 luglio 2019
 
. - lunedì 22 luglio 2019

POTENZIATA LA RETE   DELL’OSSERVATORIO SISMICO L. PALMIERI CON LA IMPLEMENTAZIONE DELLA NUOVA STAZIONE  SISMICA DI MIRABELLA ECLANO,AREA AD ELEVATA PERICOLOSITA’  SISMICA

 

22/07/2019- La rete sismografica dell’Osservatorio sismico Luigi Palmieri, al momento costituita da oltre trenta stazioni sismiche, è stata ulteriormente potenziata con la recente installazione della stazione di Mirabella Eclano, alla quale è stato attribuito il codice MIR27 – NETWORK BN.

Implementata in rete dall’8 luglio scorso, la citata nuova stazione è stata voluta dall’intera Amministrazione comunale di Mirabella Eclano, in primis dal Sindaco Giancarlo Ruggiero, dal Vice Sindaco Tommaso Moscato con delega alla Protezione Civile, e dal responsabile del Servizio Informatico del Comune ing. Fabio Di Pietro, ai quali va il più vivo ringraziamento mio personale, del Coordinatore del Nucleo di Protezione Civile Carlos Sorrentino, al nostro Vice Direttore Tecnico Renato Cavallo,  e dell’intero staff tecnico dell’Osservatorio sismico Palmieri.

 maggiori informazioni ...
. - mercoledì 17 luglio 2019

17/07/2019 - In data odierna è stato posto un quesito dalla nostra struttura al Dipartimento della Protezione Civile, pur conoscendo la normativa, ma volendone essere avvalorati, circa   la possibilità  da parte di talunne  Organizzazione  di volontariato di Protezione Civile,  che già svolgano attività di servizio antincendio boschivo, di poter predisporre  anche servizi,  rientranti nelle attività di prevenzione incendi, che da  quanto ci è dato conoscere è di sola competenza dei Vigili del Fuoco,  o di squadre debitamente abilitate, e che abbiano conseguito degli idonei  attestati i formazione per le attività antincendio  "Alto rischio", come ad  esempio  in occasione dell' esplosione dei tradizionali fuochi pirotecnici  o  manifestazioni particolari, che ne richiedano l' intervento.

Ciò nasce, a nostro avviso per  meglio pianificare eventuali  azioni sul territorio, e correggere eventuali azioni poste in essere in  difformità alla normativa, anche a tutela degli stessi volontari impiegati a tali mansioni.

 
. - sabato 15 giugno 2019

TORRE FARO CARELLATA - NUOVA DOTAZIONE AL NUCLEO DI PROTEZIONE CIVILE.

15/06/2019 - Grazie al contributo del Dipartimeno della Protezione Civile, annualità 2017, ed al cofinanziamemto del Comune di Pesco Sannita, oggi ci è stata consegnata dalla ditta Energy di Vicenza, la nuova Torre Faro carrellata, con gruppo elettrogeno da 7,5 kva.  La torre faro, che grazie ad un palo giroscopico a 360°, raggiunge l' altezza di mt 7, e dispone di 4 fari da 1000 wat a ioduri metallici.

 

 
. - venerdì 7 giugno 2019

L'Institute of Geophysics Polish Academy of Sciences (IG PAS), della Polonia consente all' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri"  di acqusire otto stazioni .

L'Institute of Geophysics Polish Academy of Sciences (IG PAS), su nostra richiesta, ha consentito alla nostra rete di poter acquisire dati online da otto stazioni in Polonia.In particolare le stazioni sono :
Station Ojców (OJC) nella parte sud della Polonia vicino alla città di Cracovia; .Stazioni Książ (KSP) nella Bassa Slesia (parte sud-occidentale della Polonia) e Niedzica (NIE) nelle montagne carpatiche a sud della Polonia. Stazioni Kalwaria Paławska (KWP) nella parte sud-est della Polonia e Suwałki (SUW) nella parte nord-est di Polan.Stazioni Belsk (BEL) e Górka Klasztorna (GKP) nel centro della Polonia.

Un sincero ringraziamento al Prof. Jan Wiszniowski , che attesta l' apertura del mondo scientifico,  a forme di interscanbio internazionale  di dati , ai fini dello sviluppo e perfezionamento della ricerca  nel campo sismologico.  Delle otto stazioni acquisite,    pubblicheremo sul nostro le vawe forms di solo  quattro stazioni, mentre la rete verra acquisita tutta.

 
. - sabato 1 giugno 2019

Modifica AnnuncioXXIV Corso di Base per Volontari di Protezione Civile - venerdì 7 settembre 2019

E' stato definita la data ed il programma, per l' avvio del XXIV Corso di Base per Volontari di Protezione Civile, che avrà luogo in Pesco Sannita presso il Centro di Formazione " Antonio Barone". Le 13 lezioni che inizieranno il 7 SETTEMBRE 2019 e termineranno il  23 Novembre 2019,  si svolgeranno dalle ore 15.30 alle 20,30.. Nella pagina succesiva, " maggiori informazioni" sarà  possibile visionare il calendario ed il programma delle lezioni, mentre la domanda  di iscrizione, viene effettuata on-linee qui di seguito. Scadenza termini domande 20 Giugno 2019, numero massimo allievi 25.
Avranno titolo di preferenza, coloro che sono iscritti in gruppi di volontariato di protezione civile, dei Comuni aderenti alla rete sismica, si precisa che le assenze massime ammesse sono n.2.  Con l' avvio del Corso di base per i volontari di Protezione Civile, sarà avviata la normale attività corsuale della Scuola, che ha in Programma altresì, sempre per il 2019 l' avvio di un Corso di Operatore  AntincendioRischio Alto, Il 2 Corso BLSd, e un Corso di specializzazione per Tecnici, nelle aree disastrate.  Ci auguriamo, ha dichiarato il Coordinatore Carlos A sorrentino, che come sempre l' adesione ai vari corsi proposti, trovi una giusta risposta da parte delle Organizzazioni di volontariato presenti sul territorio, e sia anche un momento di fraternizazione e crescita reciproca.  Ha concluso Carlos Sorrentino, che  chiaramente, saranno attivate come per gli anni passati, delle attività formative o di informazione, con la collaborazione degli Enti Istituzionali e degli Ordini Professionali, con i quali abbiamo gia realizzato tante iniziative diu alta formazione per tecnici .

 maggiori informazioni ...
Ripubbicazione Elaborati grafici generali sulla sismicità del Matese e del Sannio - venerdì 24 maggio 2019

RIPUBBLICHIAMO SU RICHIESTA  UN NOSTRO  ARTICOLO DEL 2014

Pubblichiamo una serie di elaborati, grafici generali sulla sismicità del Maese e del Sannio,grazie alla collaborazione di Emanuele Maiorano, e di Francesco Nucera dell' IESN. Grafici generali, che ci aiutano a far compendere anche quest' ultima fenomologia sismica legata agli eventi del 25 e 26 Settembre u.s. localizzati nell' area di Pontelandolfo- Casalduni-Ponte.

 maggiori informazioni ...
. - lunedì 13 maggio 2019

Consulta Regionale del Volontariato di Protezione Civile : Sorrentino Carlos Antonio, eletto in rappresentanza dei Nuclei di Protezione Civile del Sannio.

News 13/05/2019 - Sabato 11 e Domenica 12 Maggio 2019, le associazioni di volontariato di Protezione Civile della Protezione Civile della Campania, e nel caso specifico del Sannio, con dieci Nuclei Comunali e diciassette Associazioni presenti sul territorio, hanno votato per il rinnovo delle cariche nella Consulta Regionale del Volontariato di Protezione Civile, valide per i prossimi tre anni.

Per il Sannio, sono risultati eletti rispettivamente per i Nuclei Comunali: Carlos Antonio Sorrentino, Coordinatore del Nucleo di Protezione Civile “ Osservatorio Sismico Luigi Palmieri” di Pesco Sannita, e per le Associazioni Aniello Petito, Presidente dell’ Associazione Volontari Protezione Civile di Benevento.

Si tratta della rappresentanza istituzionale – ha tenuto a precisare Carlos A Sorrentino, ed in questo senso mi corre l’ obbligo di ringraziare innanzi tutto i Sindaci, con i rispettivi Coordinatori che hanno sostento la mia candidatura e successiva elezione : Dr.Francesco Daminano Sindaco del Comune di Montesarchio, Avv. Giampiero Roviezzo Sindaco del Comune di Bonea; Dr. Giuseppe Maria Maturo, Sindaco di Cusano Mutri, Dr.Floriano Panza Sindaco del Comune di Guardia Sanframondi, Dr. Marcangelo Fusco Sindaco di Ponte, Geom.Pasquale Iacovella Sindaco di Casalduni , Dr.Gianfranco Rinaldi Sindaco di Pontelandolfo, nonche il mio Sindaco Dott. Antonio Michele, unitamente a tutti i componenti della struttura di Pesco Sannita, ed al sostegno morale del Gruppo Comunale di Moiano, guidato da Gerardo Amoriello.

Mentre non si sono recati al voto, i rappresentanti di due  Nuclei Comunali . Otto le strutture Comunali, quindi che hanno fatto confluire il loro voto al candidato designato, “ Carlos A Sorrentino”, dopo una serie di incontri organizzativi.

Dal suo canto, Carlos A. Sorrentino, ha espresso la sua soddisfazione per il risultato raggiunto, e nel ringraziare i Sigg.ri Sindaci e Coordinatori, ha tenuto a precisare che non appena ci sarà l’ ufficialità della elezione con la pubblicazione sul BURC della Regione Campania, si renderà promotore di un incontro fra le strutture Comunali, per definire le linee guida e le strategie per il rilancio del volontariato di Protezione Civile nel Sannio :

“Sono molti i temi sul tappeto che la Consulta, credo dovrà affrontare nei prossimi mesi, a mio giudizio ha continuato Carlos A Sorrentino, in particolare forse è giunto il momento di pensare all’ istituzione di fondi strutturali destinati alle associazioni della nostra regione, che oggi sono costrette ad accollarsi tanti costi, dalle visite mediche, alle assicurazioni individuali e sugli automezzi all’acquisto delle divise e dei dispositivi di protezione individuali. Anacronisticamente, per fare i volontari oggi, tanti colleghi devono molte volte auto-tassarsi “ . Attenzione all’economia, ma anche alla formazione, che rappresenta un punto cardine dell’attività del volontario di Protezione Civile: “A livello formativo occorrerà impiegare strutture, che fanno formazione da anni sul territorio gratuitamente, e non sono certamente incubatrici di clientelismo e posti di lavoro. Occorrerà realizzare un piano adeguato ai compiti sempre più onerosi che le istituzioni chiedono al volontariato.
Tante le idee, e non da ultimo, un pensiero rivolto al territorio: “A livello locale la nostra speranza è quella di istituire anche nel Sannio un Coordinamento istituzionale che sovrintenda a tutte le attività di Protezione Civile in collaborazione con i Nuclei e le Associazioni di volontariato di tutto il territorio”.

 
, - domenica 17 marzo 2019

Otto Nuclei di Protezione Civile del Sannio, si sono incontrati in vista del prossimo rinnovo del “ Comitato Regionale del Volontariato di Protezione Civile”, e  scelgono il loro candidato.

 

18/03/2018 - Dall’ 11 al 12 Maggio 2019 in Campania, ed a Benevento, il volontariato della Protezione Civile  è chiamato alle urne, per il rinnovo del “ Comitato Regionale del Volontariato di Protezione Civile”.

In tal senso, si sono svolti diversi incontri, aventi per oggetto l’ importante appuntamento,  presso il Centro di Formazione per la Protezione Civile “Antonio Barone”,  hanno aderito i Sindaci, o su delega i Coordinatori  dei Nuclei di Protezione Civile dei Comuni di : Montesarchio - Coordinatore Antonio Agostinelli ; Cusano Mutri – Coordinatore  Albino Di Muzio;  Guardia Sanframondi Coordinatore Sig.Bove Alberto; Moiano Sindaco Avv. Giacomo Buonanno;  Casalduni Consigliere con delega alla Protezione Civile Sig. re D’ Angelo Giorgio;   Pesco Sannita  Sindaco Dr. Michele Antonio;  Bonea Sindaco Avv. Roviezzo Giampietro;  Ponte Consigliere con delega alla Protezione Civile Sig.ra Maria Fatima Simeone.

 

 

 maggiori informazioni ...
. - giovedì 28 febbraio 2019

28/02/2019 - Sabato 2 Marzo 2019, dalle ore 08.00 oltre 86 Volontari della Protezione Civile, saranno presenti nel Comune di Reino per una nuova ed imponente operazione di ricerca di Franco Fabrizio, scomparso da casa da alcune settimane .
Un grazie particolare va alle organizzazioni di Protezione Civile che saranno presenti alle operazioni di ricerca insieme alla nostra struttura:
•Anpas di Castelpoto;
•Associazione Volontari Protezione Civile di Benevento;
•Associazione Volontari Protezione Civile del Taburno;
•Nucleo Comunale di Cervinara;
•Nucleo Comunale di Protezione Civile di Moiano;
•Croce Rossa Sez San Giorgio la Molara;
•Nucleo Comunale Protezione Civile di Casalduni;
•Nucleo Comunale Protezione Civile di Montesarchio;
•Associazione Rangers del Partenio;
•Associazione per la Vita SMVC;
•Nucleo Comunale di Protezione Civile di Torrecuso ;
•Nucleo Comunale di Cusano Mutri.

 
. - domenica 27 gennaio 2019

E MORTO GIUSEPPE ZAMBERLETTI

27/01/2019-Oggi è morto Giuseppe Zamberletti e con lui muore anche una parte della nostra storia . Ancora ho vivo il ricordo dell’ incontro, avvenuto grazie al nostro mentore, l’ Ingegnere Antonio Barone, Comandante Nazionale dei Vigili del Fuoco, nella sede del Commissariato per il Terremoto a Napoli in Piazza Carità. Era il lontano 1982, a pochi mesi dalla nascita della famosa Ordinanza Commissariale 428 che istituiva il servizio del volontariato di Protezione Civile, un incontro che ha tracciato tutta la nostra storia, e non meno importante, l’ intervento a Pozzuoli a seguito del bradi sisma. Tante le attese, l’entusiasmo, le amarezze, che abbiamo vissuto ed affrontato in questi anni.
Del Capo della Protezione Civile Giuseppe Zamberletti, a cui voglio associare anche la figura dell’ Ing. Antonio Barone, uno dei più importanti ” bracci operativi”, del Commissario Straordinario, resta in noi che abbiamo vissuto questa esperienza unica , l’ umanità è la voglia di fare squadra, senza se e senza ma, la voglia di andare incontro al prossimo, alla gente del nostro territorio e di mettere a disposizione le più varie professionalità e capacità .
Ancora grazie Giuseppe Zaberletti, dai tuoi ragazzi degli anni 60.

 
. - mercoledì 16 gennaio 2019

Centro di Formazione per la Protezione Civile "Antonio Barone"

BLSD per non sanitari - Aperte le iscrizioni - Termine domande 31/01/2019

 

 

Il Centro di Formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone", con sede in Pesco Sannita, ospiterà i tecnici abilitati, per la realizzazione di un corso BLSD per laici . Obiettivo del corso è far apprendere ai partecipanti la sequenza di rianimazione di base nell'adulto in arresto respiratorio e/o cardiaco e le manovre da eseguirsi in caso di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.
Il Corso permette anche di apprendere conoscenze e abilità relative all'utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

Obiettivi del corso

Far apprendere ai partecipanti la sequenza di rianimazione di base nell’adulto in arresto respiratorio e/o cardiaco e le manovre da eseguirsi in caso di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.
Il Corso permette anche di apprendere conoscenze e abilità relative all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

Destinatari del corso

Il corso è rivolto a tutti coloro che possono trovarsi, per motivi personali o professionali, nella necessità di dover soccorrere una persona vittima di arresto cardio respiratorio.

– In luoghi dove vi è presenza di elevati flussi di persone: grandi e piccoli scali per mezzi di trasporto aerei, ferroviari e marittimi, strutture industriali;
– In luoghi che richiamano un’alta affluenza di persone e sono caratterizzati da picchi notevoli di frequentazione: tribunali, centri commerciali, ipermercati, grandi magazzini, alberghi, ristoranti, stabilimenti balneari e stazioni sciistiche;
– In luoghi dove si pratica attività ricreativa ludica, sportiva agonistica e non agonistica anche a livello dilettantistico; auditorium cinema, teatri parchi divertimenti discoteche sale gioco e ricreative stadi, centri sportivi;
– In strutture sede di istituti penitenziari, istituti penali per i minori, centri permanenza temporanea e assistenza, in strutture di Enti pubblici, scuole, università, uffici;
– In postazioni estemporanee per manifestazioni o eventi artistici, sportivi, civili, religiosi;
– In farmacie, per l’alta affluenza di persone e la capillare diffusione nei centri urbani che le rendono di fatto punti di riferimento in caso di emergenze sul territorio:

E inoltre:
– Più frequentemente a coloro che possono essere testimoni di eventi sanitari critici: Polizia di Stato Vigili del fuoco, Carabinieri, Corpo Forestale dello Stato, Guardia di Finanza, Polizia locale, Soccorso Alpino e speleologico, Capitanerie di Porto;
– A tutti coloro che sono interessati a conoscere e ad approfondire le manovre di rianimazione di base;
– A tutti i professionisti sanitari che hanno meno probabilità di dover gestire un arresto cardiaco e sono meno esposti all’emergenza (medici generici, dentisti, studenti di medicina).

Istruttori

Gli istruttori sono medici ed infermieri o personale non sanitario, adeguatamente formati, che, avendo completato il percorso formativo previsto dal regolamento dei Corsi Base IRC, sono stati certificati da IRC come istruttore di base per popolazione laica.

Rapporto partecipanti/istruttori

6:1 (di cui almeno un professionista sanitario)

Metodologia didattica

– Lezioni frontali teoriche;
– Stazioni di addestramento pratico sulle tecniche semplici a piccoli gruppi su manichini;
– Isole di simulazione (bassa fedeltà) di scenari completi;

Durata del corso

5 ore

Tempo dedicato alla teoria

1 ora circa

Tempo dedicato alla pratica
4 ore circa

Certificazione

La frequenza del corso e il superamento della valutazione finale permettono di ottenere una certificazione IRC della validità di due anni.
Per rinnovare la certificazione e mantenere le abilità e competenze, è necessario seguire un corso di retraining entro 24 mesi dalla data di certificazione iniziale.
Oltre 24 mesi, e comunque dopo 4 anni dalla certificazione iniziale, è necessario ripetere il corso completo.

Possibilità di avanzamento nel percorso formativo

I candidati BLSD, laici o operatori sanitari, certificati BLSD per operatori non sanitari, che hanno dimostrato di possedere abiltà pratiche, conoscenze teoriche adeguate e competenze comunicativo-relazionali (criteri elencati e specificati nel “Modulo di candidatura Potenziale Istruttore”) possono essere candidati come Potenziali Istruttori corsi Base per operatori non sanitari.

Per ulteriori informazioni, contattare i nostri uffici 0824 981239 FAX 0824 981351 e-mail n.protezionecivile@gmail.com

ALLA DOMANDA ALLEGARE COPIA DEL DOCUMENTENTO DI IDENTITA'  E TESSERA SANITARIA.

 

 
. - lunedì 31 dicembre 2018
30/12/2018- Pubblichiamo a chiusura dell’ anno, una riflessione dello stimato Prof. Giuseppe Luongo -
Vulcani e Terremoti – Il nostro Paese è caratterizzato da una geodinamica attiva collocandosi al confine tra le due grandi zolle convergenti dell’Africa e dell’Eurasia. Questo processo produce deformazioni nella crosta con la formazione della catena Appenninica dove si generano i terremoti e la risalita del Mantello con la formazione dei vulcani. Tali processi interessano in modo più intenso la parte meridionale della Penisola. La mitigazione dei rischi associati a questi fenomeni è fondamentale per la sicurezza delle comunità esposte, ampiamente diffuse sul territorio nazionale. I recenti eventi all’Etna di questo dicembre, con l’eruzione e i terremoti, sono un ulteriore segnale che questi fenomeni non possono essere derubricati con un intervento di emergenza senza provvedere a scelte strutturali finalizzate alla maggiore sicurezza del territorio. Un progresso sostanziale nella difesa dai terremoti e più in generale nella mitigazione dei rischi naturali, può realizzarsi solo se si sceglie di potenziare la ricerca nelle Scienze della Terra. Le riflessioni che seguono sono limitate alla difesa dai terremoti che si presenta sempre più drammatica perché la ricerca nel nostro Paese è ingessata, nonostante gli straordinari progressi tecnologici. La difesa da un evento è tanto più efficace quanto più sviluppata è la sua conoscenza e quando questa raggiunge livelli maturi, il fenomeno in esame può essere previsto attraverso l’analisi di quanto osserviamo, registriamo, elaboriamo. La previsione dei terremoti rappresenta le Colonne d’Ercole per i sismologi dopo il disastroso terremoto di L’Aquila del 6 aprile 2009. Infatti il superamento di tale limite porterebbe i sismologi dal mondo noto a quello ignoto e, quindi, da evitare. Oggi quando si rivolge ad un responsabile della Protezione Civile o ad un esperto impegnato nella mitigazione del rischio sismico la domanda sull’evoluzione di una crisi sismica, la risposta è sempre : “i terremoti no si possono prevedere” e così il confronto tra cittadini ed esperti scivola su tematiche meno impegnative limitandosi a fornire la descrizione di quanto accaduto. Il silenzio sulla previsione dei terremoti nasce all’indomani del terremoto de L’Aquila, quando la comunità scientifica e componenti della Protezione Civile furono rinviati a giudizio e sottoposti a processo per la mancata previsione del terremoto (N.B. l’accusa fu più complessa e articolata e me ne scuso per la semplificazione). I difensori degli imputati seguirono una linea di difesa basata sull’impossibilità della previsione dei terremoti sostenuta dalla comunità scientifica. Sulla previsione vi sono molti distinguo introducendo i risultati relativi alla probabilità di accadimento dei terremoti, utilizzando i dati relativi alla sismicità storica, alla tettonica e altri parametri geologici, ma non esiste una legge fisica che possa oggi rappresentare l’evoluzione del processo che genera il terremoto, sebbene sia noto e condiviso il processo che nelle sue linee generali produce l’evento sismico. Si tratta dell’azione di forze tettoniche che producono la deformazione delle rocce sulle quali agiscono fino a generare fratture con le quali l’energia elastica accumulata si libera sotto forma di onde sismiche. Per la previsione fisica di un terremoto occorre conoscere le forze tettoniche agenti, l’entità della deformazione delle rocce, la loro resistenza alla rottura, il volume di roccia interessata al processo. La combinazione di molti parametri fisici e geometrici delle rocce produce la condizione perché possa verificarsi un terremoto. Il sistema è complesso e le soluzioni possono essere un numero elevato. Solo conoscenze approfondite consentono di limitare il numero delle possibili soluzioni, ponendo a queste vincoli di natura geologica. Questa è la condizione più evoluta nello studio della sismicità. Solo dopo il sisma si quantifica il processo con la valutazione delle modifiche delle condizioni fisiche del sito interessato dal fenomeno. In buona sostanza la previsione dei terremoti è una grande sfida per la ricerca , ma il continuo ripetere che i terremoti non si prevedono riduce la ricerca alla descrizione degli eventi che accadono. PUO’ ESSERE SOLO QUESTO L’OBIETTIVO DELLA SISMOLOGIA? CERTAMENTE NO! Dopo il sisma di Casamicciola del 21 agosto 2017 ho proposto la realizzazione di un Centro di Ricerca Europeo sui meccanismi di propagazione delle onde nelle aree epicentrali, capaci di produrre danni gravissimi anche con terremoti di magnitudo moderata, ma la proposta non è stata ne criticata ne sostenuta dalla comunità scientifica e tanto meno dai decisori politici, con un comportamento ottuso e, per la parte scientifica, timoroso di dover affrontare un campo ignoto. L’esigenza di approfondire le conoscenze sulla sismicità superficiale si è prontamente ripresentata con il terremoto di Zafferana Etnea del 26 dicembre u.s. di magnitudo 4.8 (profondità minore di 2 km) con crolli e danni diffusi (VIII grado di intensità della Scala MCS). Mentre ritengo che il terremoto di Casamicciola non sia da associare a migrazione o ad incremento di pressione di masse magmatiche, il terremoto di Zafferana potrebbe rappresentare quella che Mercalli chiamava eruzione abortita; infatti è ragionevole ipotizzare che la fratturazione delle rocce superficiali del versante dell’Etna che ha generato il terremoto sia da attribuire all’incremento di pressione del magma in risalita nel condotto, causata dall’aumento di flusso e dalla riduzione della sezione del condotto. In questa strozzatura il magma sarebbe migrato lateralmente a formare una sacca, pronta ad emergere. Il magma, una volta espanso, ha ridotto la pressione e il flusso verso l’alto. Con tale processo si può interpretare l’arresto della sismicità sul versante del vulcano e l’attività eruttiva nella parte sommitale.
 
. - mercoledì 21 novembre 2018

23 NOVEMBRE 1980 UN GIORNO DA NON DIMENTICARE

Noi c' eravano, quel 23 novembre del 1980,  e ricorderemo per sempre l'ora del terremoto, le 19:34 e gli interventi nelle aree del cratere. Un minuto e venti secondi bastarono per uccidere quasi 3000 persone e ferirne 8.848

In questi giorni a 38 anni di distanza, il ricordo di quella giornata e delle settimane che seguirono, dei 119 comuni Irpini, furono 99 quelli che riportarono danni alle strutture.Tale data segna anche i nostri 38 anni di costituzione del nostro gruppo, e di impeno sul territorio.

Un ricordo particolarare all' Ing.Antonio Barone,  Comandante Nazionale dei V.V.F che è stata la nostra guida ed il promotore e divulgatore dell' ex Ordinanza Zamberletti 428, che istituiva i Nuclei Comunali di Protezione Civile. Un grazie particolare, va al gruppo storico costituente, che con  la loro abnegazione, e sopratutto con lo spirto di amicizia, hanno reso possibile la realizzazione di quest' avventura. Ciò sia di sprono per le nuove leve, e le future generazioni.

 
. - venerdì 26 ottobre 2018

FORTE SCOSSA DI TERREMOTO COSTA OCCIDENTALE PELOPONNESO ( Grecia) MD 6.8

 

25/10/2018 - Anche la rete simica dell' Osservatorio " Luigi Palmieri", ha registrato il forte  sisma delle ore Ita 00.54 di magnitudo 6.8 al largo della Grecia, avvertito anche al sud d'Italia

Paura in Sicilia, Puglia, Basilicata, Calabria e Campania

Il sisma, ad una profondità di 10 km, è stato avvertito anche in Sicilia, Puglia, Basilicata, Calabria e Campania.

L'epicentro del terremoto è stato localizzato nel mar Ionio, a 38 km dall'isola di Zacinto. La scossa è stata avvertita distintamente in tutto il Sud Italia, in particolare sulla costa orientale della Puglia, in Calabria, sulla costa orientale della Sicilia ma anche in Campania, con alcune segnalazioni arrivate da Napoli.

 
. - lunedì 15 ottobre 2018

15/10/2018 - Dalle ore 10,30 alle 12.00 è previsto un intervento tecnico sulla rete principale di acquisizione, pertanto potranno verificarsi disservizi sulla visualizzazione delle tracce in diretta e dei dati in tempo reale, relativi alla rete sismica.

 
. - sabato 13 ottobre 2018

 


INSTALLATA UNA NUOVA STAZIONE SISMICA
NEL COMUNE DI GUARDIA DEI LOMBARDI


13/10/2018 - E' stata installata oggi dai tecnici dell' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri" di Pesco Sannita, una nuova stazione sismica telemetrata, nel comune di Guardia dei Lombardi (Prov. Avellino), ciò  grazie ad una apposita convenzione stipulata fra l' Osservatorio ed il Comune di Guardia dei Lombardi, quest' ultimo rappresentato dal Sindaco Sig.re Antonio Gentile, e sottoscritta nei scorsi giorni. Una disponibilità ha dichiarato il Prof. Pietro De Paola Direttore del Centro Sismologico Sannita, unica  dal Sig.re. Antonio Gentile, al Segretario Comunale, ai singoli dipendenti, che ognuno per le proprie competenze hanno collaborato affinchè il progetto si concretizzasse in tempi brevi.

Oltre 40 le stazioni sismiche che l' Osservatorio acquisisce, a cui si aggiungeranno a breve ulteriori tre stazioni, una prima in provincia di Avellino, una seconda in provincia di Caserta, e l' ultima in ordine di disponibilità in provincia di Isernia. Intanto l' attenzione della struttura si sposta nell' area del cratere del sisma del 1980. La rete dell' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri", spia il cuore del Sannio-Matese-Irpinia, ne ausculta i battiti, registrando tutte le anomalie, anche quelle meno appariscenti, misurando le emissioni di energia e gli spostamenti delle rocce in profondità fino in superficie.

Grazie alle innumerevoli stazioni dislocate dalla rete sul territorio si individuano, così, le aree con dinamica in atto, distinguendole tra quelle con dinamica ricorrente ovvero tra quelle con dinamica silente.

Si cerca la conferma dell’attività di talune faglie, tenendo d’occhio quelle ferme da tempo, individuandone magari anche di nuove.

Già, le faglie. Quelle fratture che tagliano i corpi rocciosi e lungo le quali questi ultimi si muovono, rilasciando quella energia meccanica che genera i piccoli ed i grandi terremoti dell’Appennino.

E nella nostra area, il Sannio, in particolare, di faglie ce ne sono tantissime; alcune lunghe decine di chilometri orientate secondo la direttrice appenninica e responsabili dei grandi terremoti distruttivi registrati nel Sannio, quelli del 1139, 1456, 1688, 1732, 1805, 1930, 1962, 1980, tanto per citarne alcuni.

Altre faglie intersecano, invece, l’Appennino Sannita in senso trasversale e capaci di generare terremoti, in genere con emissioni energetiche più contenute.

Il contesto appena accennato genera complessità strutturali non ancora completamente studiate.

Da qui l’importanza di una rete sismica locale che, nel medio-lungo periodo, può contribuire a chiarire le geometrie delle faglie, i rapporti reciproci, le energie in accumulo e quelle liberate: in una parola, a definire meglio la pericolosità sismica e, conseguentemente, a mitigarne il rischio.

L’entusiasmo con il quale l’Osservatorio sismico “Luigi Palmieri”, dislocato a Pesco Sannita, segue il programma di attività derivate dalle nuove adesioni di Comuni ad implementare la rete sismica.


I risultati di oltre un trentennio di attività (avviata bel lontano 1986, allora come oggi su base esclusivamente volontaristica,) si compendiano chiaramente nel quadro di ricerca sopra accennato.

Essi si concretizzano non solo nell’ampliamento della rete sismica, che si sviluppa oggi su una base a direttrice appenninica di 162 chilometri di lunghezza, necessaria per ottimizzare l’out-put dei segnali sismici registrati dall’intera rete sismica; ma comprendono anche il potenziamento ed il rinnovamento delle apparecchiature scientifiche e la contemporanea adozione di potenti ed aggiornati strumenti di calcolo, quali ad esempio quelli della Nanometrics Apollo Server e Apollo Project, oltre al sistema di acquisizione e autolocalizzazione Seiscomp3.

Alla comunità Sannita, che in maniera entusiastica e volontaristica si intende ancora servire, l’Osservatorio Sismico “Luigi Palmieri” chiede di seguirne le attività, anche sul sito http://win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html oppure dalla pagina principale del nostro sito www.nprotezionecivile.it di augurargli buon lavoro, con l’auspicio di squarciare quei veli che ancora avvolgono i tanti e complessi processi fisici che incessantemente si svolgono nelle profondità della terra e che rendono ancora imprevedibile il fenomeno terremoto.


Il Direttore Prof. Pietro De Paola

 
. - lunedì 10 settembre 2018

 

DUE NUOVE STAZIONI DELL'

 INSTITUTE OF GEODYNAMICS  NATIONAL OBSERVATORY OF ATHENS

ACQUISITE DALLA NOSTRA RETE

 

10/09/2018 - Dopo l' acquisizione della Stazione Sismica dell' Università di Bari, Dipartimento Scienze della Terra e Geoambientali, grazie al Prof. Andrea Tallarico, oggi l' INSTITUTE OF GEODYNAMICS NATIONAL OBSERVATORY OF ATHENS, ha concesso all' Osservatorio Sismico "Luigi Palmieri", di poter acquisire due nuove stazioni localizzate la prima a Corfù e la seconda a Valsamata.  La ricezione  delle due stazioni, in tempo reale, consentirà alla nostra rete di migliorare le localizzazioni, in particolare escludendo dal sistema automatico i terremoti provienti  dall' area Ellenica.

Un grazie particolare, ha dichiarato il Prof. PIetro De Paola, Direttore dell' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri", va al Prof. Christos Evangelidis dell' INSTITUTE OF GEODYNAMICS  NATIONAL OBSERVATORY OF ATHENS, che ha accolto la nostra richiesta.

 
. - domenica 9 settembre 2018

09/09/2018 - Scossa di Terremoto Southern Italy M=3.2 2018/09/09 04:22:31.3 41.31 N 14.66 E 8 km Epicentro PONTELANDOLFO .

Comuni entro i 10 KM:
Pontelandolfo (BN) Campania 2.46
San Lupo (BN) Campania 5.37
Morcone (BN) Campania 5.86
Casalduni (BN) Campania 6.45
Cerreto Sannita (BN) Campania 6.71
Campolattaro (BN) Campania 7.17
Sassinoro (BN) Campania 7.68
San Lorenzo Maggiore (BN) Campania 7.86
Pietraroja (BN) Campania 8.85
San Lorenzello (BN) Campania 10.94

 
. - giovedì 6 settembre 2018

 

SANNIO  SISMA 15 SCOSSE IN UN GIORNO

SCIAME SOTTO OSSERVAZIONE

 

06/09/2019 -   Dalle 24.00 di oggi 5 Settembre 2018, si registra una pausa dello sciame sismico,   in atto nell' area di Ponteladolfo, dopo le quindici scosse registrate in data 5 Settembre 2018, di cui alle ore 00.28 un evento più forte di Magnitudo 3.1 avvenuto ad una profondità di 10 km infatti, sono stati registrati solo quattro eventi di bassa energia alle ore 02:39 Md 1.2 - 03:49 Md 1.4 -  09:31  Md 1.3 - 14:09  Md 1.9 .

Lo sciame sismco è in atto da Sabato 1 Settembre 2018, nell' area di Pontelandolfo.  Ha osservato il  Direttore dell' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri"  Prof. Pietro De Paola, " non  siamo nuovi a questo tipo di sciame sismico, anche in passato -  abbiamo avuto modo di registrarne altri, anche della durata di alcune settimane, e che fortunatamente non ha dato alcun esito preoccupante".

La situazione è costantemente monitorata, dalla nostra rete sismica . 

 
. - domenica 19 agosto 2018

INSTALLATA UNA NUOVA STAZIONE SISMICA TELEMETRATA DELL’

“OSSERVATORIO SISMICO LUIGI PALMIERI

CITTA’ di LARINO, un SINDACO  e degli AMMINISTRATORI ECCEZIONALI !!!

“UNA DISPONIBILTA’ E CORDIALITA’ DI ALTRI TEMPI…”

 

19/08/2018 - Una storia che a raccontarla ha dell’incredibile. Venerdì ultimo, con una una squadra di tecnici siamo partiti di prima mattina per installare nel Comune di Palata (Campobasso) una nuova stazione sismica. Giunti sul luogo verso le ore 9.00, constatavamo, nostro malgrado, che non potevamo disporre di un idoneo sito ove allocare i sensori e gli strumenti poiché carente delle minime strutture logistiche necessarie atte ad allocare e trasmettere il segnale sismico presso la nostra sala operativa, e quindi dovevamo rinunciare al  progetto.......

 

 

 maggiori informazioni ...
. - venerdì 17 agosto 2018

17/08/2018 - Fra qualche ora, una nostra squadra di tecnici, sarà nell' area epicentrale del Molise, per installare una delle nostre postazioni mobili sismiche. Prosegue intanto  l' attività di monitoraggio dello sciame sismico, nella Sala Operativa.

 
. - giovedì 16 agosto 2018

FORTE SCOSSA DI TERREMOTO IN MOLISE

16/08/2018 -E' stata registrata dalla nostra rete sismica una forte scossa di terremoto alle 20.19,07.01  in Molise, con magnitudo 5.3. L'epicentro a Montecilfone, in provincia di Campobasso.

"Tante le chiamate ai nostri centralini, dal Sannio e dal Molise.

Da quanto ci è dato sapere, sono stati rilevati  lievi danni alle case  nel paese di Palata (Campobasso), dove secondo una prima ricognizione ci sono crepe nei muri e danni interni alle abitazioni. Quella di questa sera è la seconda scossa seria in meno di 48 ore: poco prima della mezzanotte di Ferragosto, una scossa di 4.7 era stata avvertita tra i Comuni di Palata e Montecilfone.

 Avvertita anche nel Sannio la scossa. La sala di monitoraggio dell'Osservatorio Sismico Luigi Palmieri- informa il Direttore  professore Pietro De PAOLA - è subissata dalle telefonate di cittadini preoccupati. Ampia l'area in cui il sisma è stato avvertito. A Benevento  città come nell'entro terra  Sannita e Molisano.  Al momento non si ha notizia di danni a cose o persone.

 
. - martedì 14 agosto 2018

News - Anche la nostra rete sismica ha registrato, in data UTC: 14 ago 2018 21:48:31 - ITA una forte scossa di terremoto di  Mag: 4.8, localizzata = Molise: Palata (CB)-Montecilfone (CB)-Guardialfiera (CB) Lat.= 41.870 Lon.= 14.830  Profondità= 19 Km. 

Diverse le telefonate giunte ai nostri centralini, dal Molise dal Sannio e Casertano.


Nel riquadro riportiamo la registrazione della componente Z, dell' utlma stazione installata a Vairano Patenora.

 

 maggiori informazioni ...
Manifestazioni Pubbliche : Precisazioni sull' attivazione e l' impiego dei volontari.... - martedì 7 agosto 2018

07/08/2018 - News   Pubblichiamo integralmente, la nota circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile Prot. DPC/VSN/45427  datata 07/08/2018, ed avente per oggetto : Manifestazioni pubbliche : Precisazioni sull attivazione e l' impiego del volontariato di Protezione Civile.

 

 
. - giovedì 7 giugno 2018

IL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE HA CONCESSO AL NUCLEO DI PESCO SANNITA UN CONTRIBUTO PER L' ACQUISTO DI  UNA TORRE FARI E GRUPPO ELETTROGENO CARELLATO

07/06/2018 - Il Dipartimento della Protezione Civile ha concesso alla nostra organizzazione di volontariato iscritta nell’elenco nazionale un contributo per potenziare attrezzature e mezzi, migliorare la preparazione tecnica e formare i cittadini, ed in particolare per l' acquisto di una Torre Faro.

La concessione del contributo è prevista dal Decreto n.194/2001 del Presidente della Repubblica, che tutela e promuove la partecipazione delle organizzazioni di volontariato a tutte le attività di protezione civile e ne disciplina ogni aspetto.

Il Decreto prevede che le domande per la concessione dei contributi siano presentate entro il 31 dicembre di ogni anno sulla modulistica allegata al Regolamento e che i contributi siano erogati nel rispetto di criteri generali definiti d’intesa tra lo Stato e le Regioni.

Ampia soddisfazione, per l' esito dell' istanza, che vede così implementare il parco macchine, in favore delle popolazioni locali, ha tenuto a precisare il Sindaco Antonio Michele.

 
. - sabato 26 maggio 2018

26/05/2018 NEWS - In data 26/05/2018, dalle ore 08.45 alle 13.00  si è svolta,  in Piazza Umberto I°  82020 Pesco Sannita, una simulazione di un evento sismico,  ( Modulo Tecnico), e che ha visto coinvolti gli alunni della Scuola Media F.S Viglione di Pesco Sannita. Nel corso dell' attività dimostrativa,   sono state effettuate le seguenti attività esercitative di Protezione Civile :

·         Ore 09.00   Allarme mediante suono della sirena, nell’ area antistante il plesso scolastico,  prova di evacuazione dell’ istituto ;

·         Raggiungimento dell’ area di accoglienza e  Centro di raccolta Popolazione  individuata in Piazza Umberto I°;

·         Censimento, verifica corrispondenza degli evacuati;

·        Allestimento Campo  di accoglienza , gli allievi saranno coinvolti in due squadre, per  il montaggio di due tende  P89 e P98, sotto la direzione e con l’ ausilio del personale della Protezione Civile;

·         Allestimento ed attivazione Centro Operativo Mobile  - attivazione Comunicazioni Radio, esercitazione di Comunicazione Radio .

 

Allievi  coinvolti    25

Docenti                  04

Personale del Nucleo impiegato   08

Automezzi  impiegati     Pick-up  - Fiat Ducato Centro Operativo Mobile

Materiali  :   Tende Protezione Civile     - Apparecchi Radio

 

E' stato bello,  vedere la gioia è l’ entusiasmo dei ragazzi, che ci hanno dato  un po’ di carica anche noi. Un vivo ringraziamento và alla Professoressa Antonietta Maria Verzino, ai docenti presenti,  per l' interesse manifestato e sopratutto per la serietà ed impegno con il quale svolgono il loro ruolo.

E' possibile visionare le foto dell' esercitazione, sulla nostra pagina Facebook, all' indirizzo:

 

https://www.facebook.com/nprotezionecivile/

 
. - martedì 22 maggio 2018

24 maggio 2018 -Protezione Civile 2.0 - Comune Sicuro
Auditorium Isola C3 - Centro Direzionale di Napoli
Convegno di Presentazione del progetto

La nostra struttura sarà presente all' evento, e parteciperà ai lavori, con l' Arch. Giovanni Della Monica, componente dello staff tecnico e Piani di Protezione Civile.

Mettiamo in rete 20 Regioni, 7.958 Comuni, oltre 120.000 responsabili di funzione, 44 mila associazioni, 6 milioni di volontari attivi e le oltre 31 milioni di ore a settimana offerte.

Quanto può costarci non gestire bene i dati e le informazioni e le risorse disponibili ?

Molto, se pensiamo che viviamo in un mondo in cui le risorse sono sempre più scarse e che bisogna essere competitivi su tutti i fronti. Oggi i dati e le informazioni giocano un ruolo importantissimo per vivere meglio. La nostra sicurezza non fa eccezione come non fa eccezione pensare a come rendere più sicuri i luoghi in cui viviamo e le nostre comunità.

Per questo motivo è nato il progetto Comune Sicuro, anche grazie all'esperienza di oltre un decennio di attività del laboratorio geoSDI del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

COMUNE SICURO
ha l’obiettivo di voler offrire a tutti i comuni, anche e soprattutto i più piccoli, l’opportunità di poter redarre e gestire il Piano di Protezione Civile Comunale.
L’idea cardine è rendere utilizzabile una piattaforma nel cloud per un perfetto scambio di dati ed informazioni. Tutto questo per ottimizzare le risorse disponibili e coinvolgere tutti ad essere parte del sistema, siano essi operatori o semplici cittadini. Alla base c’è la realizzazione di un insieme di funzionalità che permette a tutti, ogni giorno, di essere parte integrante del sistema.

 
. - venerdì 27 aprile 2018

 

26/04/2018 - Pubbicato l' elenco degli iscritti all' Albo Regionale  delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile della Regione Campania.

 
. - domenica 22 aprile 2018

 

Centro di Formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone"

21/04/2108 - Corso di formazione sulle trasmissioni radio in Protezione Civile, una nutrita partecipazione, 86 partecipanti. Ancora un grazie và ai Militari del 238° Trasmissioni dell' Esercito Italiano di Avellino, ai nostri docenti. Non di meno, un sincero grazie ai gruppi provenienti rispettivamente dalle Organizzazioni : Associazione Volontari Protezione Civile di Benevento, Anpas Castelpoto, Nucleo Protezione Civile di Montesarchio, Nucleo Protezione Civile Bucciano, Nucleo Protezione Civile Cusano Mutri, Nucleo Protezione Civile Dugenta, Nucleo di Protezione Civile di Faicchio, Associazione Protezione Civile Tocco Caudio, nonché ai nostri volontari ed ai ragazzi e ragazze del servizio Civile, per la loro presenza. Dalla nostra pagina facebook, per chi fosse  interessato è possbile visualizzare e scaricare le foto dell' attività formativa.

 

 
. - venerdì 20 aprile 2018

Aperte le preiscrizioni Corso BLSD per non sanitari.

Il Corso BLSD Esecutore per operatori non sanitari (“laici”) si inserisce nell’ambito della formazione alla risposta di base all’emergenza nella popolazione, è organizzato da IRC.
Il Corso è aggiornato alle “Linee Guida internazionali per la rianimazione cardiopolmonare ILCOR ERC 2015”.

Obiettivi del corso

Far apprendere ai partecipanti la sequenza di rianimazione di base nell’adulto in arresto respiratorio e/o cardiaco e le manovre da eseguirsi in caso di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.
Il Corso permette anche di apprendere conoscenze e abilità relative all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

.....
 maggiori informazioni ...
. - venerdì 13 aprile 2018

L’ IMPIEGO DELLE COMUNICAZIONI RADIO IN PROTEZIONE CIVILE

Sabato 21 Aprile 2018  ore 09.00 – 18.00

Centro di Formazione per la Protezione Civile "Antonio Barone"

 

 

In data 21 Aprile 2018 dalle ore 09.00 alle ore 18.30, avrà luogo  presso il Centro di Formazione per la Protezione Civile “ Antonio Barone”,  Pesco Sannita avrà luogo un seminario di Formazione ed aggiornamento sull’ “ Impiego delle Comunicazioni Radio in Protezione Civile ”.

 

 

 maggiori informazioni ...
. - venerdì 13 aprile 2018
 
. - giovedì 29 marzo 2018

29/03/2018 Bomba sul fiume Calore: La registrazione dell' esplosione da parte della nostra stazione sismica di Sassinoro.

Gli artificieri dell' esercito nel Comune di Morcone , hanno fatto brillare in sicurezza, all’interno di una cava, una bomba della II guerra mondiale rinvenuta in Benevento nei giorni scorsi di oltre 500 Kg. Posizionata in una buca di 5 metri di profondità e ricoperta da altri 15 metri di materiale. In basso riportiamo la registrazione dell' esplosione registrata alle ore 12.25.03, dalla nostra stazione sismica di Sassinoro
 
. - lunedì 29 gennaio 2018

 

MAGMA SOTTO IL MATESE, NESSUN INCREMENTO DELLA PERICOLOSITA’ SISMICA

Completa convergenza tra le risultanze della riunione presso la Regione Campania ed il  comunicato stampa dell’Osservatorio sismico del Sannio “Palmieri”

 

Le risultanze emerse dal tavolo istituzionale costituito presso la Regione Campania allo scopo di valutare le effettive ricadute sul territorio per effetto della ipotizzata risalita di magma nell’area Sannio-Matese, meritano  da parte di questo Osservatorio sismico qualche ulteriore riflessione.

Forse perché incalzati dalle richieste di tipo operativo avanzate dai rappresentanti della Regione, delle Province e della Protezione Civile, giustamente allarmati dalla ipotetica formazione di un vulcano e dai paventati incrementi della pericolosità sismica, i ricercatori dell’INGV e dell’Università di Perugia, scindendo l’aspetto scientifico, di interesse ed oggetto di analisi da parte della comunità scientifica, da quello pratico, di tipo operativo o applicativo, di interesse delle istituzioni politico-amministrative e tecniche, hanno valutato in maniera più concreta, in termini cioè di effettiva ricaduta sul territorio, i risultati  del loro studio.

segue....

 maggiori informazioni ...
. - venerdì 26 gennaio 2018

 

 

News - 26/01/2017 E' stato pubblicato sulla G.U. Anno 159 numero 17 di Lunedi 22 Gennaio 2018, il Decreto Legislativo 2 Gennaio 2018 n° 224  Codice della Protezione Civile. Ne pubblichiamo qui di seguito copia integrale.

 

 
. - giovedì 25 gennaio 2018

 

SOLIDARIETA’  E CONDIVISIONE AL PRESIDENTE  DEL GRUPPO LUCANO PROTEZIONE CIVILE "GIUSEPPE PRIORE "        

 

25/01/2018- Ho appena appreso dalla stampa, dell’ azione posta in essere dall’amico Giuseppe Priore, Presidente dell’ Associazione di Protezione Civile “Gruppo Lucano”, con la quale da un anno intratteniamo rapporti di collaborazione per le attività che interessano il campo della Sismica.

Le “dimissioni”, del Presidente Giuseppe Priore, inviate al Dipartimento della Protezione Civile, ed alle autorità locali e Regionali, come ho sottolineato pochi minuti fa’ all’amico Giuseppe Priore, che ho raggiunto telefonicamente, “ spero che tale scelta sia stata dettata, con il solo lo scopo, di poter sboccare una situazione davvero grave per la tua Associazione”. La mancata corresponsione dei rimborsi, delle spese sostenute per il Servizio Antincendio 2017, è una cosa da non poco conto, per un associazione che non ha ricevuto contributi Regionali e ne tanto meno dallo stesso Dipartimento della Protezione Civile.

Ha continuato Carlos Sorrentino, conosco bene le dinamiche Nazionali, che da anni si sono incardinate, favorendo grossi gruppi associativi, e la ridicola norma che prevede che per la quota locale, sia una commissione costituita in seno all’ ANCI a valutare le singole richieste. Credo che tale procedura, non garantisca l’ imparzialità ed una equa distribuzione dei contributi destinati all'ampliamento e potenziamento dei Gruppi ed Associazioni locali. A riprova di tali scelte politiche, è la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Legislativo 2 Gennaio 2018 – Codice della Protezione Civile , che entrerà in vigore il 6 Febbraio 2018.

Ritornando poi alle motivazioni addotte dal dirigente dell’ Ente Parco Nazionale del Pollino, a quanto ci è dato sapere, di non corrispondere le risorse a saldo delle attività antincendio 2017, ci sembrano davvero ridicole e pretestuose. Il mio augurio e che le dimissioni dell’ amico Giuseppe Priore, rientrino, conoscendolo ed avendone apprezzate le qualità e lo spirito di abnegazione con il quale ha svolto il suo ruolo, e che si possa addivenire ad una “ pacifica ”, e quanto mai rapida soluzione dell’annosa problematica che mette a dura prova i colleghi Lucani.

 

 
. - martedì 23 gennaio 2018

 

GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA - D.G. 9 DIR GEN PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO,  LAVORI PUBBLICI E LA PROTEZIONE CIVILE

Con la pubblicazione del Decreto Dirigenziale n. 3 del 18.01.2018 . Il  nostro Nucleo ha completato  l' iter burocratico,  per Iscrizione nell' Elenco Territoriale del Volontariato di Protezione Civile della Campania delle Organizzazione di volontariato. Tale adempinento si è reso necessario alla luce del D.G.R.  9 marzo 2015 N.75.

A breve un incontro con i Volontari, per meglio illustrarne il contenuto, le finalità e non di meno le responsabilità della struttura e dei singoli volontari.

 

 


Decreto dirigenziale N.3

 

Allegato 1

 

Allegato 2

 

Allegato 3

 

 
. - martedì 23 gennaio 2018

ASSEGNATA OGGI  LA FEQUENZA PER IL SECONDO PONTE RADIO VHF DAL MINISTERO DELL' ECONOMIA E DELLO SVILUPPO ECONOMICO

 

NEWS - E' stata assegnata oggi, la nuova frequenza per il nuovo ponte radio VHF, dal Ministero del' Economia e dello Svilupo Economico -Dipartimento per le Comunicazioni.  Ha dichiarato il responsabile delle trasmissioni Nazzareno Silvestri, abbiamo realizzato un importante traguardo,  per il nostro territorio in materia di sicurezza, che con l' instalazione del secondo Ponte Radio, ci consentirà la copertura dell' intero territorio provinciale. A ciò si aggiunge il protocollo d' intesa con le organizzazionim presenti sul territorio, cira la condivisione di tale risorsa.

 
. - martedì 23 gennaio 2018

 

 

Fissata per Venerdi 26 Gennaio 2018 ore 18.00, la data della riunione illustrativa del Decreto Dirigenziale n.3 del 18/01/2018.

È stata fissata la data della riunione degli iscritti al Nucleo di Protezione Civile di Pesco Sannita, per il giorno 26/01/2018 presso il Centro di Formazione “A. Barone “, sito al Vico II Casale Sant Antonio, alle ore 18.00 , per discutere in merito al seguente Ordine del giorno :

1) Consegna del Decreto Dirigenziale n.3 del 18/01/2018, ed illustrazione dei contenuti circa le responsabilità dell Ente e dei singoli volontari iscritti.

 
. - giovedì 11 gennaio 2018

Il Prof. De Paola Pietro, è opportuno precisare

" Magma sotto Appennino campano, Ingv...."

Lo studio pubblicato da ricercatori dell’INGV relativo ad una ipotetica risalita di magma in un’area a sud del Sannio- Matese, verificatasi – sempre secondo i citati ricercatori – nel corso della sequenza sismica del dicembre-gennaio 2013-2014, ha destato tra i cittadini e le istituzioni pubbliche notevoli preoccupazioni, peraltro tanto infondate quanto assolutamente ingiustificate.

La notizia, in sé già carica di ineludibili suggestioni catastrofiche, è stata ulteriormente amplificata dai mass-media nazionali e locali, attualizzando gli spettri di drammi passati, vissuti e giammai dimenticati.

Lo studio, infatti, sembra lasciar intendere che all’ipotizzato fenomeno di risalita di magma possano associarsi incrementi della pericolosità sismica dell’area, non escludendo neanche la possibilità – sia pure tra qualche “migliaio di anni” – della formazione di una struttura vulcanica.

 maggiori informazioni ...
. - martedì 9 gennaio 2018

Magma sotto Appennino campano, Ingv: "Causerà forti terremoti"

In migliaia di anni, secondo gli studiosi, si potrebbe formare una struttura vulcanica

Sotto l'Appennino meridionale, in profondità, esiste una sorgente di magma che può generare terremoti "di magnitudo significativa" e più profondi rispetto a quelli finora registrati nell'area. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science Advances, è dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e dal Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università di Perugia.

 maggiori informazioni ...
. - domenica 17 dicembre 2017

17/1272017 - Tanti ci chiedono,  come mai non siano visualizzati nell' apposita pagina, i terremoti che si stanno verificando nell' area di Vastogirardi provincia  di Isernia. Per una scelta tecnica, essendo gli stessi localizzati fuori dalla nostra rete, pur venedendo acquisiti da tutte le stazioni, gli eventi non sono pubblicati , se non di  magnito > 3.0

 

 
. - venerdì 15 dicembre 2017

Compie trentacinque anni,  quest’ anno il Nucleo di Protezione Civile Osservatorio Sismico “ Luigi Palmieri”

 

15/12/2017  -  Compie Trentacinque anni,    quest’ anno il Nucleo di Protezione Civile Osservatorio Sismico “ Luigi Palmieri”, un traguardo importante che ha segnato la storia della Protezione Civile  e la sua evoluzione legislativa nella nostra provincia. Il 2 febbraio del 1982 il Comune di Pesco Sannita,  con delibera di Giunta n.16 istituiva ai sensi dell’ ex Ordinanza Commissariale  428 del 7 Novembre 1981, il Nucleo di Protezione Civile.

A tale atto, faceva seguito il Decreto Prot. 1712/Gab.20-1 a firma del Prefetto di Benevento S.E  Dott. Lessona di riconoscimento dell’ organizzazione, il cui nucleo di partenza era composto dai volontari  Carlos A Sorrentino, Giovanni Nardone, Giovanni Meola, Antonio Sorrentino, Domenico Laudato, Gialucio Boffa, Vittorio De Simio, Mario Antonio Vetere, Nicola De Sciscio, Clorindo Gianquitto, Maria Juana Sorrentino, Maria Giuseppa Sorrentino, Angelo Polvere, Mario Carmine Vetere, Mario Scaramuzzo, Lucio Giuseppe Boffa.

 

 maggiori informazioni ...
. - martedì 5 dicembre 2017

5/12/2017 -  E'  stata organizzata per Venerdi 8 Dicembre 2017, alle ore 19.00, presso il nostro Centro di Formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone", sito al V.co II S.Antonio in Pesco Sannita, un incontro fra i Coordinatori ed  i Presidenti delle Organizzazioni di volontariato di Protezione del Sannio.  L' idea è nata, ha dichiarato  Carlos Sorrentino, Coordinatore del Nucleo di Pesco Sannita, dalla necesità di avviare una stabile linea di contatto e di intraprendere nello spirito che ci contraddistingue, ove è possibile avviare dei rapporti di collaborazione stabili,  al solo fine ultimo dell' interesse delle popolazioni locali, in materia di Protezione Civile. In particolare c' è la nostra piena disponibilità di condivisione, sia del sistema  in nostro possesso di radio comunicazioni con ponti radio, che per le altre attività da noi espletate nel sia in materia di protezione civile,  che in quello più scientifico realizzato dell' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri".

 

 
. - domenica 19 novembre 2017

19/11/2017 - Scossa di Terremoto orario UTC 00.45.21,6  di Magnitudo 3.1  localizzata fra Pesco Sannita - Pago Veiano.

Southern Italy M=3.1

2017/11/19
:45:21.6 41.24 N 14.86 E 10 km
First location: 2017/11/19 00:46:21.6
This location: 2017/11/19 01:4621.6

 

Pago Veiano (BN) Campania 1.26
Pesco Sannita (BN) Campania 2.90
Pietrelcina (BN) Campania 4.57
Reino (BN) Campania 6.94
Paduli (BN) Campania 7.27
Fragneto L'abate (BN) Campania 7.65
San Marco Dei Cavoti (BN) Campania 8.40
Fragneto Monforte (BN) Campania 8.55
San Giorgio La Molara (BN) Campania 9.16
Sant'arcangelo Trimonte (BN) Campania 9.72

Seguici in tempo reale su :
http://win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html

 
. - venerdì 27 ottobre 2017

27/10/17 La nostra rete sismica ha registrato una scossa sismica di magnitudo 3.9 alle 00:38 nel sudest della provincia di Salerno, il terremoto ha avuto ipocentro a 11 km di profondità; l'epicentro è stato a 4 km da Padula e Montesano (Salerno) e a 38 da Potenza. La popolazione ha avvertito chiaramente il sisma ma non si segnalano al momento danni a persone o cose.

http://win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html

 
SERVIZIO TGR MOLISE SULL' OSSERVATORIO SISMICO " Luigi Palmieri". - mercoledì 18 ottobre 2017
 
. - martedì 17 ottobre 2017

17/10/2017 - In questi giorni si stà allestendo la nuova struttura che accoglie il Centro di Formazione per la protezione Civile " Antonio Barone", che ha traferito la propria sede sempre in Pesco Sannita, alla Via II Casale Sant' Antonio.

Una nuova struttura, al Centro del Paese, adiacente all' ufficio Postale ed in prossimità di Piazza Umberto I.  Una scelta logistica certamemte più opportuna.

 
XXIII STAZIONE SISMICA IN FERRAZZANO. - sabato 7 ottobre 2017
07/10/2018 -E' stata installata dai nostri tecnici la  XXIII  Stazione sismica nel Comune di Ferrazzano (CB).  Inizia così la fase di taratura delle apparecchiature ed immissione nella rete sismica del segnale di Ferrazzano.  Un grazie particolare va al Sindaco Antonio Cerio, ed al Vice Sindaco Alessandro D' Alessio  che in prima persona ha assistito e collaborato ai lavori di messa in opera della stazione.  Altresì un sentito ringraziamento va  al Sig. Michele Nortamaso che con entusiamo ha reso possibile la realizzazione di questo progetto  mettendo a disposizione il sito ove allocare le aparecchiature. Al termine della fase sperimentale, l' Osservatorio Sismco "Luigi Palmieri"  con l' Amministrazione Comunale,  presenterà nel Comune di Ferrazzano la rete sismica del Sannio e le sue finalità.
 
. - giovedì 5 ottobre 2017
5/10/17 - Non ci stancheremo mai di precisare, che il cambiamento di colore delle tracce, o dei pick non implica necessariamente la registrazione di un evento sismico, ma in alcuni casi solo il superamento della soglia da parte del rumore di fondo antropico.

Per la determinazione e localizzazione di eventuali terremoti si rimanda alla home page, alla mappa degli eventi, o al nostro Bollettino sismico, http://win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html

Le informazioni presenti possono essere relative a diversi livelli di analisi:

Colore ROSSO AUTOMATICO - localizzazioni preliminari effettuate da sistemi automatici e quindi potenzialmente soggette ad errori, come la detezione di segnali di origine artificiale od antropica, che potranno essere successivamente eliminati dal data-base.

Colore Blu PRELIMINARE - localizzazioni parzialmente riviste in via speditiva con l'aggiornamento di alcune informazioni tipo la stima preliminare della magnitudo.

Colore Blu REVISIONATO - localizzazioni riviste dal personale del Laboratorio di Sismologia. I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare tali stime.

 
. - domenica 17 settembre 2017

 

 

 

"RETE SISMICA DEL SANNIO"

Organizzazione e Finalità

MORCONE Sabato 23 Settembre 2017,  ore 18.30,  Sala Convegni Ente Fiera

 

16/09/2017 -  Sabato 23 Settembre 2017 alle ore 18.30,   in  Morcone presso la Sala Convegni dell' Ente Fiera,  avrà luogo un Seminario informativo organizzato dall' Osservatorio Sismico " Luigi Palmieri", e dal  Comune di Morcone dal tema : "Rete Sismica del Sannio, organizzazione e finalità".   L' iniziativa nasce, come ha tenuto a precisare il Coordinatore, dal  recente protocollo di collaborazione, sottoscritto fra Comune di Morcone e la nostra struttura, che fra l' altro ha recentemente installato una nuova stazione sismica telemetrata, proprio nel territorio di Morcone, in località Fuschi . Ha continuato Carlos A Sorrentino, l' iniziativa è stata fortemente sostenuta dal Sindaco di Morcone Fortunato Costantino e dall' Assessore Ruzzo Carlo Sebastiano, che con Delibera di Giunta 134,  del 28/08/2017, hanno avviato l' attività di collaborazione scientifica e di Protezione Civile, con il nostro centro.
Il seminario informativo, sarà svolto dal Direttore dell' Osservatorio Sismico Prof.Pietro De Paola, in cui si prevede anche la proiezione,  di una serie di slide, che consentiranno di illustrare dettagliatamente la  nostra rete sismica, nonchè i sistemi in essere di  autolocalizzazione, localizzazione dei terremoti nel Sannio.

 

 
. - sabato 16 settembre 2017

15/08/2017  - Sovente  diversi volontari, o semplici cittadini ci chiedono se è possibile visitare il nostro Osservatorio Sismico,  incuriositi dalla materia o perchè vorrebbero capire i sistemi di acquisizione ed elaborazione dei dati. Come già abbiamo risposto direttamente ai singoli, confermiamo in questa sede, che il nostro Centro è aperto al pubblico, o ai volontari di Protezione Civile, ed è lieto compatibilmente agli impegni, di accogliere gli interessati  quali graditi ospiti.

Per appuntamenti, possono chiamare direttamente i nostri uffici 0824 981239. La direzione.

 
. - mercoledì 6 settembre 2017

PIANI COMUNALI ed INTERCOMUNALI DI PROTEZIONE CIVILE

Finanziamento per la pianificazione

5/7/2017 - E' stato pubblicato in data 4/09/2017 sul BURC della Regione Campania " Programma  Operativo  Complementare  2014/2020.  Deliberazione  di  Giunta regionale  n.  665  del  29/11/2016.  Approvazione  Avviso  Pubblico  per  il  finanziamento della pianificazione di emergenza comunale/intercomunale di protezione civile.  In tal sens il nostro Centro, è disponibile per coloro che lo ritengano, fornire l' opportuna assistenza tecnica e burocratica, per la realizzazione dei PIani di Protezione Civile, e per l' accesso ai relativi benefici.

 
XX Corso di Base per Volontari di Protezione Civile - venerdì 1 settembre 2017

E' stato definita la data ed il programma, per l' avvio del XX Corso di Base per Volontari di Protezione Civile, che avrà luogo in Pesco Sannita presso il Centro di Formazione " Antonio Barone". Le lezioni che inizieranno il 10 OTTOBRE 2017 e termineranno il  20 Febbraio 2017,  si svolgeranno dalle ore 15.30 alle 20,30.. Nella pagina succesiva, " maggiori informazioni" sarà  possibile visionare il calendario ed il programma delle lezioni, on linee dal 3 Settembre 2017, mentre la domanda  di iscrizione, viene effettuata on-linee qui di seguito. Scadenza termini domande 02 Ottobre 2017, numero massimo allievi 25.
Avranno titolo di preferenza, coloro che sono iscritti in gruppi di volontariato di protezione civile, dei Comuni aderenti alla rete sismica, si precisa che le assenze massime ammesse sono n.2.  Con l' avvio del Corso di base per i volontari di Protezione Civile, sarà avviata la normale attività corsuale della Scuola, che ha in Programma altresì, per il 2018 l' avvio di un Corso di Operatore  Antincendio, BLS, e un Corso di specializzazione per recupero delle opere d' arte, nelle aree disastrate.  Ci auguriamo, ha dichiarato il Coordinatore Carlos A sorrentino, che come sempre l' adesione ai vari corsi proposti, trovi una giusta risposta da parte delle Organizzazioni di volontariato presenti sul territorio, e sia anche un momento di fraternizazione e crescita reciproca.  Ha concluso Carlos Sorrentino, che  chiaramente, saranno attivate come per gli anni passati, delle attività formative o di informazione, con la collaborazione degli Enti Istituzionali e degli Ordini Professionali, con i quali abbiamo gia realizzato tante iniziative diu alta formazione per tecnici .


 

 

 

 

 
. - martedì 29 agosto 2017

DUE NUOVE STAZIONI SISMICHE ENTRANO IN RETE  MORCONE e CARIFE

Sabato  23 Settembre 2017 alle ore 18.30 presso l’ Ente Fiera di Morcone un seminario di presentazione della rete sismica dell’ Osservatorio “ Luigi Palmieri

 

29/08/2017  -Nel quadro delle iniziative in programma sul territorio provinciale Sannita, ha dichiarato il Direttore dell’ Osservatorio Sismico “Luigi Palmieri” Prof. Pietro De Paola, è stato realizzato un ulteriore ampliamento della propria rete sismica nel Sannio, che attualmente  era composta da 20 stazioni e precisamente : Altavilla Irpina –Baselice- Benevento –Buonalbergo-Carife- Cusano Mutri- Faicchio -La Martella (Matera)- Macchia Valfortore-Pannarano-Pesco Sannita-Pescopagano (PZ)-Riccia-Sant'Angelo Cupolo-Sassinoro-Torrecuso- Viggiano (Pz),  con l’ installazione di due nuove stazioni nei Comuni di Morcone e Carife (AV), , con codice identificativo internazionale  “MOR21 e CAR22”. 

 maggiori informazioni ...
. - mercoledì 23 agosto 2017

23/08/2017 - Un intervento del Prof.Giuseppe Luongo, relativamente al terremoto di Ischia del 21 Agosto 2017:

Due epicentri (uno a mare ad occidente di Forio e l'altro a mare a Nord di Lacco Ameno-Casamicciola)
Due profondità ipocentrali (10 Km per l'epicentro a ovest di Forio; 5 Km per l'epicentro a Nord di Lacco Ameno-Casamicciola)
Magnitudo (4.0) ritenuta bassa rispetto ai danni rilevati.  

 

 maggiori informazioni ...
. - venerdì 4 agosto 2017

Centro di formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone " - Chiusura Estiva - Riapertura attività corsuali 15 Ottobre 2017.


Si comunica, alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile, ed agli Enti interessati, che il Centro di Formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone", che   svolge attivà di Formazione di Protezione Ciivile, dal 2012,  in favore delle organizzazioni di volontatriato, degi Enti ed ordini professionali, riprenderà dopo la pausa estiva,  la propria attività didattica a partire dal 15 Ottobre 2017.


E quanto mai opportuno, ricordare che i bandi dei corsi, le cui iscrizioni  e partecipazione, per le organizzazioni di volontariato è gratuita, saranno come sempre reperibili sul nostro sito www.nprotezionecivile.it

Colgo l' occasione,  per augurare a tutti i colleghi, una serenza e felice pausa estiva.
 
. - giovedì 13 luglio 2017

                  UN ORECCHIO VIGILE NEL SOTTOSUOLO DEL SANNIO

 Potenziata ed ampliata la rete sismica del Sannio 19 STAZIONI

Una nuvola di dodici stazioni sismiche, a cui si aggiungono ulteriori due stazioni in provincia di Campobasso e altre due in provincia di Potenza, spia il cuore del Sannio, ne ausculta i battiti, registrando tutte le anomalie, anche quelle meno appariscenti, misurando le emissioni di energia e gli spostamenti delle rocce in profondità fino in superficie.

Si individuano, così, le aree con dinamica in atto, distinguendole tra quelle con dinamica ricorrente ovvero tra quelle con dinamica silente.

Si cerca la conferma dell’attività di talune faglie, tenendo d’occhio quelle ferme da tempo, individuandone magari anche di nuove.

Già, le faglie.

Quelle fratture che tagliano i corpi rocciosi e lungo le quali questi ultimi si muovono, rilasciando quella energia meccanica che genera i piccoli ed i grandi terremoti dell’Appennino.

 

 maggiori informazioni ...
. - venerdì 7 luglio 2017
Fuori dal coro – Diciamo no a strumentalizzazioni ed impieghi di convenienza -Forse  necessità di rivedere la norma.

07/07/2017 - Ieri, ci è giunta da parte di un istituzione centrale, intorno alle 12.00 una richiesta di intervento, a supporto  per la gestione della viabilità, nel Comune di Benevento per la manifestazione sportiva del “Giro d’ Italia  Femminile”.  A tale richiesta, purtroppo abbiamo dovuto rispondere con un diniego.

Difatti lo scorso anno la Regione Campania, si è affrettata ad inviare a tutte le Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile, la Circolare del Dipartimento “ Indicazioni operative su finalità e limiti di intervento delle Organizzazioni di volontariato a supporto dei servizi di polizia stradale .Le indicazioni sono state firmate dal Capo del Dipartimento Fabrizio Curcio il 24 giugno 2016”,  facendo emergere che in caso di comportamenti contrari, si sarebbe provveduto a cancellare le organizzazioni dal registro del volontariato.

La stessa ordinanza, scritta in “ Italiano”, è fra l’ altro reperibile sul sito istituzionale del Dipartimento della Protezione Civile.

Allora ci chiediamo,  cosa non funziona sul corretto impiego dei volontari di Protezione Civile. I Comuni, che fra l’ altro sostengono economicamente le strutture, non possono impiegare i volontari, per tali fattispecie di manifestazioni sportive ecc..,  anche  alla luce delle carenze  di organico che tutti gli enti hanno.

E’ inutile sperimentare cavilli, mettendo i volontari agli incroci, con la scusa di fare informazione o supporto alla popolazione, informazione per cosa ?

Perché non disciplinare in maniera nuova e corretta l’ uso dei volontari, al di fuori delle emergenze, venendo incontro alle necessità dei Comuni,  formando i volontari con degli appositi corsi, anche  per le mansioni di ausiliari del traffico.

La nostra non vuole essere una polemica sterile,  siamo presenti sul territorio dal 1978, e rispondere negativamente ad una richiesta di intervento , non è una cosa che ci fa piacere, nei prossimi giorni, invieremo una nota al Dipartimento, mettendo in evidenza la necessità di rivedere la sopra citata ordinanza, offrendo la disponibilità del nostro personale docente, e del nostro Centro di  Formazione, gratuitamente a supporto delle strutture di volontariato di Protezione Civile.

 
. - giovedì 22 giugno 2017

Il 7 Luglio 2017, alle ore 15.30  seminario sulla  “ la mitigazione del rischio sismico” , con l’intervento dell’ Ing. Francesco Giordano, esperto    del Dipartimento della Protezione Civile.

 

 

21/07/2017 - Migliorare la resistenza ai terremoti degli edifici presenti, verso un piano d’azione per la mitigazione del rischio sismico del patrimonio edilizio residenziale nelle aree ad alto rischio),  sintetizza un’attività decennale sul tema della riduzione del rischio sismico, in parte già pubblicato su riviste nazionali ed internazionali.  Il comitato scientifico, dell’ Osservatorio Sismico “Luigi Palmieri”, coordinato dal prof. Pietro De Paola, a termine dell’ anno formativo 2016-2017, ha voluto organizzare un seminario con uno spazio dedicato al tema in comune tra la comunità sismologica e quella ingegneristica attraverso una sessione congiunta con il  Dipartimento della Protezione Civile, e rivolta ai professionisti della Campania.

 

Il relatore del seminario “ la mitigazione del rischio sismico “Attuazione art.11 Legge 77 del 2009”, che avrà luogo il 7 Luglio 2017 alle 0re 15.30, presso il Centro di Formazione per la Protezione Civile “ Antonio Barone” in Pesco Sannita( Sismologia applicata alla valutazione del rischio del patrimonio edilizio) è stato affidato all’ Ing. Francesco Giordano, funzionario del Dipartimento della  Protezione Civile di Roma.

 

Le Valutazioni, la strategia per la riduzione del rischio sismico, e quindi delle perdite attese, attraverso la realizzazione d’interventi per la riduzione della vulnerabilità sismica degli edifici residenziali con la definizione dei costi necessari, degli importi annui d’investimento e del crono programma di attuazione, il nostro gruppo di ricerca – ha concluso il Prof Pietro De Paola– è impegnato, ancora una volta, nella divulgazione di ricerche proposte e sottoposte alla valutazione della comunità scientifica internazionale con un’attenzione ai temi e ai metodi più avanzati in ambito nazionale e internazionale ma intese anche a dare un contributo diretto alla soluzione di problematiche rilevanti e peculiari della comunità e del territorio del Sannio ed Irpinia”. L' ordine degli Architetti, ai propri iscritti che parteciperanno al seminario riconoscerà 3 crediti formativi.  Il numero massimo dei partecipanti previsto e di 35 tecnici.

 

 

 

 

 

 

Programma Seminario

  Domanda di partecipazione

Elenco delle domande di iscrizioni.

 

 
. - mercoledì 21 giugno 2017
21/06/2107- News - Il giorno 7 luglio 2017 dalle ore 15.30 seminario presso il centro di formazione, organizzato con il Dipartimento della Protezione Civile per i tecnici " Il rischio sismico e le strategie di mitigazione . Art. 11 legge 77 del 2009. Per il Dipartimento della Protezione Civile interverrà l' Ing. Francesco Giordano. A breve pubblicheremo la locandina, ed i moduli per l iscrizione dei tecnici.
 
. - martedì 23 maggio 2017
23/05/2017 -  Il Sig. Cavallo Renato, che da oltre un anno collabora per la parte tecnica, con il nostro Osservatorio Sismico è stato nominato V.ce Direttore Tecnico, dello stesso, nel quadro delle attività riorganizzative della struttura.  Una figura indispensabile, che in passato era occupata dal compianto Luigi Iadicicco, ha dichiarato il Direttore Prof.Pietro Antonio De Paola, anche alla luce della notevole espansione della nostra rete. A  Renato Cavallo, vanno i più sinceri auguri, da parte di tutta la struttura, ed in particolare del Sindaco Antonio Michele, nonchè dello stesso Coordinatore del Nucleo di Protezione Civile, Carlos A Sorrentino.
 
. - lunedì 22 maggio 2017

E' stata pubblicata sul Burc della Regione Campania n.41   del 22 Maggio 2017, la Legge Regionale 22 maggio 2017 , n 12 " Sistema di Protezione Civile in Campania". Si allega alla presente copia della legge citata.

 

 

 

 

 
. - lunedì 22 maggio 2017
22/05/17-Tre nuove stazioni sismiche si aggiungono alla nostra rete , e precisamente la prima è stata localizzata a Riccia Cb, la seconda ad Altavilla Irpinia, e la terza sarà installata questa settimana in Benevento , per un totale di quindici stazioni dislocate sul un territorio di circa 70 km quadrati, ivi compresa la stazione sentinella di Viggiano Pz . Un impegno forte, sia in termini di investimento che di lavoro, e che rende la nostra struttura, ed i nostri parteners unici nel suo genere. A breve pubblicheremo un servizio completo sull' installazione delle tre stazioni, a firma dei Direttore dell' Osservatorio Sismico Prof.Pietro De Paola.
 
. - venerdì 21 aprile 2017

IL GRUPPO SCUOT DI ALTAVILLA IRPINA OSPITE PER DUE GIORNI   PRESSO IL NOSTRO CENTRO DI FORMAZIONE PER LA PROTEZIONE CIVILE “ Luigi Palmieri “

Sabato 22 e Domenica 23  Aprile 2017,  25 ragazzi del Gruppo  Scout Agesci di Altavilla Irpina , saranno ospiti del Centro di Formazione per la Protezione Civile  “ Antonio Barone” per realizzare una serie di attività educative e di informazione sul rischio sismico ed alluvionale.

Nel corso dei due giorni,  i ragazzi faranno anche visita all’ Osservatorio Sismico “ Luigi Palmieri”, struttura annessa al Nucleo di Protezione Civile. Farà da tutor il  Geol. Piero La Brocca, che cercherà di far comprendere ai giovani scout,  l’ origine dei terremoti e le nozioni di base di prevenzione, ed il rischio sismico connesso alle aree Sannio- Matese ed Irpinia, ed i comportamenti da tenersi in caso di terremoto .

 maggiori informazioni ...
. - giovedì 30 marzo 2017

I Sindaci della rete Simica del Sannio, si incontreranno il 7 Aprile 2017 per il progetto " Campo Scuola Protezione Civile ".

I Sindaci dei 12 Comuni aderenti alla rete Sismica del Sannio,  congiuntamente al Nucleo di Protezione Civile di Pesco Sannita ed  Airola,  hanno programmato di  realizzare  un campo scuola per formare i ragazzi di oggi e prepararli ad essere cittadini consapevoli domani. Perché possa germogliare in loro una sana cultura dei rischi, sulla base della quale radicare - attraverso la condivisione delle buone pratiche di protezione civile – il senso di responsabilità e di cittadinanza attiva. È questo l’obiettivo dei campi scuola “Anche io sono la protezione civile”, che festeggiano quest’anno la decima edizione.


I campi scuola sono organizzati dal Dipartimento della Protezione Civile in collaborazione con le Organizzazioni nazionali e locali di volontariato, le Regioni e le Province Autonome,  si svolgeranno dal 24 giugno al 3 settembre 2017, coinvolgendo ragazze e ragazzi dagli 11 ai 17 anni in una settimana a contatto con la natura, all’insegna di attività ludiche e formative.

 

In tal senso, si svolgerà una riunione, per la raccolta delle adesioni e l' illustrazione del progetto de quo,  presso il nostro centro di formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone" sito in Via Cavoto, per il giorno Venerdi 7 Aprile 2017 alle ore 18.00
 
. - sabato 4 marzo 2017

Corso di Psicologia dell’Emergenza PdE.

Venerdi 10 Marzo 2017, dalle ore 18.30, prima lezione del Corso di Piscologia di Emergenza.

Il Corso si svolgerà presso il nostro Centro di Formazione per la Protezione CIvile " Antonio Barone", sito in Pesco Sannita alla Via Cavoto. Per eventuali chiarimenti i partecipanti possono direttamente chiamare i nostri uffici al numero 0824 981239. Nel corso delle attività corsuali, saranno trattati i modelli psicosociali e individuali di reazione normale e patologica agli Eventi Emergenziali naturali, quali terremoti, inondazioni, tsunami, valanghe e a quelli provocati dall’opera umana, quali atti terroristici, esplosioni, incendi, guerre, incidenti stradali, abusi e violenza alla persona. La minaccia della perdita di integrità psicofisica, della vita, l’esposizione ad eventi stressanti ripetuti nel tempo rende necessaria l’opera di soccorritori formati nella gestione dell’aiuto-sostegno alle vittime, che spesso sono afflitte da trauma, stress e disturbi post-traumatici. Il Corso presenta strategie ed esperienze di intervento e riabilitazione psicofisiologica ed arte terapeutica.

 
AVVIO SISTEMA SEISCOMP3 DI AUTOLOCALIZZAZIONE DEI TERREMOTI - lunedì 20 febbraio 2017

 

08 Dic 2016- E'  stata completata, e quindi pubblicata la nuova pagina, sul nostro sito : http://win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html del sistema di autolocalizzazione automatica degli eventi sismici nel Sannio. Precisiamo che le autolocalizzazioni   fuori rete, ossia oltre la nostra provincia, non sono da considerarsi esatte data la distribuzione delle nostre stazioni, localizzate esclusivamente  nel Sannio.

Non saranno quindi,  piu' riportati i dati nella sezione " Eventi Sismici del mese corrente, o nella pagina di facebook'' , gli utenti, che avranno interesse a visionare i terremoti nel Sannio con Magnitudo 1.5, potranno reperire tali notizie, ossia le localizzazioni con cartografia, nell ' apposita pagina.  Come gia' ampiamente comunicato in questa fase iniziale, fra l' altro di sperimentazione del nuovo software Seiscomp3, testeremo le autolocalizzazini nella nostra provincia, ed il relativo sistema automatico di " Allert Sismico", quest ultimo, riservato ai Comuni, agli Enti ed Organizzazioni, che hanno aderito al progetto rete sismica del Sannio.

Il nostro impegno nelle prossime settimane, sara' quello di migliorare la qualita' , nonche' l' attentibilita' dei dati di autolocalizzazione dei terremoti nel Sannio, anche con l' eventuale ampliamento della nostra rete. Prof. Pietro De Paola - Direttore

 

 

 
. - giovedì 9 febbraio 2017
  

CORSO DI FORMAZIONE

IL SUPPORTO PSICOLOGICO IN EMERGENZA SISMICA E POST EMERGENZA

Metodi Comportamentali e l’ intervento in favore delle popolazioni

   

 

 

Il Corso di Psicologia dell’Emergenza PdE presenta

modelli psicosociali e individuali di reazione normale e patologica agli Eventi Emergenziali naturali, quali terremoti, inondazioni, tsunami, valanghe e a quelli provocati dall’opera umana, quali atti terroristici, esplosioni, incendi, guerre, incidenti stradali, abusi e violenza alla persona. La minaccia della perdita di integrità psicofisica, della vita, l’esposizione ad eventi stressanti ripetuti nel tempo rende necessaria l’opera di soccorritori formati nella gestione dell’aiuto-sostegno alle vittime, che spesso sono afflitte da trauma, stress e disturbi post-traumatici. Il Corso presenta strategie ed esperienze di intervento e riabilitazione psicofisiologica ed arteterapeutica.

 maggiori informazioni ...
. - sabato 28 gennaio 2017

LETTERA APERTA DEL DIRETTORE DELLA PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE CAMPANIA AI VOLONTARI CAMPANI.

Striscia il volontario

Ieri sera, 26 gennaio 2017, su “Striscia la notizia” di Canale 5 è andato in onda un filmato nel quale un “volontario” si è prestato ad una sceneggiata già vista per screditare la Protezione Civile, ossia quella che, a parole, tutti diciamo essere un “sistema” e che invece subisce il più classico degli attacchi interni.
Non mi dilungo sulle falsità dette che il tempo, lui sì galantuomo, smentirà. In verità mi sarei aspettato un interessamento dei media che mettesse in risalto quanto di positivo fatto dalla Regione Campania, unica ad aver acquistato numerosi mezzi per il potenziamento della colonna mobile di protezione civile, molti dei quali dedicati al volontariato..........................................................
 maggiori informazioni ...
. - domenica 22 gennaio 2017

FERMI DA ALCUNI GIORNI  I PONTI RADIO DI CAMPOSAURO  PER UN DISSERVIZIO ENEL

Da  circa due giorni un punto strategico delle comunicazioni “Ponti Radio” nella nostra provincia è fuori servizio. E precisamente quello allocato sul Monte Taburno in Località Camposauro, nel Comune di Vitulano.

Tale sito, rientra per le sue peculiarità in materia di trasmissioni, fra i siti dichiarati sensibili, ove sono allocati oltre ai ripetitori delle Forze dell’ Ordine, anche  altre decine di utenze, fra cui le TV Mediaset, La Sette, e decide di altri operatori radio ed internet, e non ultimo uno snodo importante internet della nostra rete sismica.

Dopo due giorni di disservizio, l’ ENEL fra rimbalzi di competenze, circa l’ accesso al sito per lo sgombero della neve, ancora non ha provveduto a ripristinare la fornitura dell’ energia elettrica.  Ci chiediamo se qualcuno si è accorto che i ponti radio sono fermi,  ed in caso di calamità,  poi come sempre accade andremo a ricercare le responsabilità, per ora tutti sono sereni.

Ci auguriamo che i vertici istituzionali, intervengano affinché il problema sia risolto nell’ immediatezza, e la magistratura verifichi se ci sono responsabilità per quanto accaduto, siamo nel 2017  d.c. o  a.c.  ?

Pesco Sannita li, 22/1/2017.

 
. - martedì 10 gennaio 2017
09/01/2017 -Diverse scosse di terremoto di debole entità sono state registrate dalla nostra rete sismica del Sannio, nelle ultime ore in Molise, esattamente nell’area di Campobasso. Gli epicentri sono stati individuati nell’area di Campobasso, tra Vinchiaturo e Baranello.
ULTERIORI INFORMAZIONI :http://win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html
 
EMERENZA NEVE - sabato 7 gennaio 2017
Risultati immagini per neve a pesco sannita8/1/2016 -  Prosegue l' emergenza neve e forte calo delle temperature.  Il COC Centro Operativo Comunale, ha disposto dalle prime ore un intervento con due automezzi, per lo sgombero della neve, per le principali strade del paese, fino al innesto con la fortorina SS 212.  E quanto mai opportuno precisare che date le condizioni meretereologiche, tali inteventi possono anche risultare paleativi poichè la neve continua a scendere. Assicuriamo interventi di assistenza e soccorso, per persone anziane, disabili, o necessità di ricovero. Ci pervengo richieste intervento da aree fuori dal nostro territorio Pesco Sannita, non possiamo far altro che girarare le segnalazioni a chi di competenza. Si invita a far uso delle auto solo in caso di estrema necessità munite di catene. Per informazioni o chiamate d' emergenza 0824 981239. Il Coordinatore Carlos A Sorrentino
 
. - mercoledì 4 gennaio 2017
 
 

Maltempo: da domani allerta meteo : neve a basse quote e  forte calo  delle temerature



4/1/2017 -Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

 

 maggiori informazioni ...
. - martedì 6 dicembre 2016

La Regione Campania, assegna al Nucleo di Protezione Civile di Pesco Sannita, un fuoristrada.

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania numero 82 del 05/12/2016  è stata pubblicata dal Dipartimento 53 delle Politiche Territoriali - D.G. 8 Direzione Generale per i lavori pubblici e la protezione civile - Decreto Dirigenziale n. 1499 del 28.11.2016 - Attuazione DGR 247 2016 - Bando per la assegnazione in comodato d uso gratuito di mezzi ed attrezzature ad Organizzazioni di Volontariato di protezione civile della Campania, di cui al DD 585 2016 .

Al nostro Nucleo, che aveva partecipato  al relativo bando pubblico, inviando la domanda in data 22 Agosto 2016,  è stato assegnato in comodato d’ uso gratuito un pick up 4 porte con aria condizionata. E’ per noi,  ha commentato il Coordinatore Carlos Sorrentino, un giorno che ci rinfranca dal duro lavoro svolto. Un grazie va a tutti volontari della struttura sempre presenti ed operativi. Ancora grazie.

 
. - giovedì 1 dicembre 2016

6.12.2016 - Con la collaborazione di Sergio Tardioli dell' Osservatorio Bina di Perugia, i nostri tecnici Michele Della Monica, Giuseppe De Siscio, e Renato Cavallo,  stanno ultimando le ultime correzioni della nuova pagina http://win.nprotezionecivile.it/quake/quake.html , dedicata esclusivamente all' Osservatorio Sismico, fra l' altro gia' in rete. Per la nostra struttura, come pure per il nostro sito, e' una svolta " epocale", in particolare per quanto attiene al sistema automatizzato di localizzazione e di allert, che ci consente di visualizzare i terremoti in tempo reale, nella nosra provincia ed in via automatica.

Un grazie particolare va'  al nostro Direttore del Osservatorio Prof.Pietro De Paola, insieme al Prof. Giuseppe Luongo, quest' ultimo  gia' direttore dell' Osservatorio Vesuviano di Napoli, insieme al quale nel lontano 1986 e' iniziata la nostra avventura, in questo difficile ed affascinante settore scientifico. In questo frangente, mi sia consentito rivolgere un pensiero particolare, ed un ringrazziamento all' amico  Luigi Iadidicco di Marcianise , che non e' piu' fra noi, e con il quale abbiamo condiviso un parte importante di questa nostra storia, e sopratutto di questa passione per la sismologia. Ancora un grazie, ai tanti Sindaci ed Amministrazioni,  che si sono avvicendati nella nostra comunita' ,  che hanno sempre sostenuto il nostro lavoro cosi'  come pure alle Amministrazioni Comunali, che hanno aderito al nostro progetto, della rete Sismica del Sannio.

Questo non è un punto di arrivo, certamente la tecnologia e la scienza si evolvono continuamente, ma e'  un sogno che diventa realtà , dopo oltre 30 anni di lavoro silenzioso, a volte con incomprensioni ed amarezze, in cui pero'  ha sempre prevalso  l' entusiamo, la passione, per la nostra ricerca, ed il nostro Sannio, sempre con una speranza, in progetti ed ideali, che forse apparivano delle utopie. Ancora grazie a tutti coloro che hanno creduto in noi.

 

 

 
. - mercoledì 30 novembre 2016

News - 30/11/2016 -E stato avviato per i responsabili delle strutture e dei Comuni convenzionati,  che hanno preso parte all' incontro dell' 11.11.2016, presso il nostro Centro di Formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone", il servizio applicativo di Seiscomp3, "SMS-Allert". La griglia cartografica applicata in via sperrimentale è compresa tra: Lat - Long  43-11  41-15.  Durante la fase sperimentale, oltre alla griglia, difatti sono state impostate le soglie di allert per terremoti, con Magnitudo Minima di 2.0 e quella  Max 4.0  .

Per coloro che non erano presenti all' incontro, citato, sarà organizzato prima delle festività natalizie un nuovo incontro di formazione.

 
. - sabato 12 novembre 2016

 

11/11/2016 - Da oggi, è in fase di ultimazione l' installazione, anche sul nostro sito delle funzioni secondarie,  con le relative applicazioni del nuovo software SeiScomp3, che fra l' altro è stato presentato pubblicamente in una confeferenza stampa, svoltasi presso il nostro Centro di Formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone", alla presenza dei Sindaci dei Comuni aderenti alla nostra rete.

Cosa è cambiato, e cosa stà per cambiare.  La prima cosa visibile agli utenti, sarà la grafica delle Waveform, sulle quali apprirà anche l' indicazione e le informazioni degli eventi riportati graficamente.  In un apposita finestra la mappa, con l' elenco degli eventi, generati in maniera automatica e di quelli elebarati e confermati dall' operatore.

Ci teniamo a precisare, che il sistema è in fase di installazione, e la nostra rete, è stata configurata, per eventi in "RETE", affinchè l' autolocalizzazione, ed anche  la successiva elaborazione dell' operatore, potrà ridurrè  l' errore al minimo. 

Pertanto, fino  alla messa a regime del nuovo software, che fra l' altro prevede un sistema automatico di messaggista di allert per gli operatori, ci scusiamo per eventuali auto localizzazioni autromatiche, sopratutto per terremoti fuori rete, inesatte qualora non risultino confermate dall' operatore "C".

Un grazie particolare và a SERGIO TARDIOLI, dell' Osservatorio Sismico Bina di Perugia, che in questi due giorni ci ha fornito un supporto insostituibile, lavorando con noi, quale gradito ospite del nostro Centro.

 
Incontro divulgativo 11/11/2016 - venerdì 4 novembre 2016

 Il giorno 11/11/2016 alle ore 16,00  presso il nostro Centro di Formazione per la Protezione Civile “ Antonio Barone”, sito alla Via Cavoto  82020 Pesco Sannita, avrà luogo una presentazione del nuovo sistema di acquisizione ed elaborazione dati con il nuovo Software “Seiscomp3”, della nostra rete sismica , riservato ai  Sindaci dei Comuni aderenti al progetto, e dei Comuni della Sede COM di Pesco Sannita.  L’ invito è stato esteso, per l’ occasione a S.E il Prefetto di Benevento Dott. Paola Galeone, al Comandante Provinciale dei Carabinieri  Ten. Col. Puel Cristiano,  ed al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco dott. Ing. Michele Di Tullio.  Altresì sono stati invitati  i Comandanti ddelle Stazioni dei Carabinieri, nei cui territori siamo presenti con le stazioni sismiche  telemetrate,  ed i Coordinatori dei Nuclei di Protezione Civile.

Nel corso dell’ incontro sarà illustrata l’ attività svolta dal nostro centro, ed in particolare il nuovo software di gestione “SeiScomp3”, che andrà ad implementare ed affiancare l’ acquisitore principale “Apollo Server ed Apollo Project di Nanometerics”. Tale software, consentirà all’ Osservatorio Sismico di sviluppare ulteriori ed importanti funzioni, fra cui principalmente la prima localizzazione automatica degli eventi sismici in rete. Durante l' incontro, ha dichiarato il Coordinatore Carlos A Sorrentino, avremo anche  il piacere di presentare una nuova applicazione, per comunicazioni di emergenza “ COMUNICA ,  usufruibile da parte della cittadinanza con iphone, smartphone o tablet previa installazione dell’ App (un'applicazione mobile). Quest’ ultima sarà illustrata dal Dott. Leonello Artegiani della SIATEL snc.

Relatori, dopo il saluto del Sindaco Antonio Michele, del Coordinatore Carlos A Sorrentino, saranno il Prof. Pietro De Paola Direttore del  Osservatorio Sismico Luigi Palmieri  il Prof. Giuseppe Luongo, e Sergio Tardioli dell’ Osservatorio Bina di Perugia.

 
LA DECIMA STAZIONE SISMICA A SASSINORO . - venerdì 7 ottobre 2016

07/10/2016 -Nel quadro delle iniziative in programma sul territorio provinciale Sannita, ha dichiarato il Direttore dell’ Osservatorio Sismico “Luigi Palmieri” Prof. Pietro De Paola, è stato realizzato un ulteriore ampliamento della propria rete sismica nel Sannio, che attualmente  era composta da 9 stazioni e precisamente : Pesco Sannita – Torrecuso-  Baselice  - Buonalbergo – Pannarano – Airola – Faicchio – Sant’ Angelo a Cupolo, Cusano Mutri, con l’ installazione nel Comune di Sassinoro, di una nuova Stazione Sismica telemetrata, con codice identificativo internazionale  “SAS10”. 

 

 maggiori informazioni ...
. - giovedì 25 agosto 2016
25-05-2016 - Comunicato di servizio: Per l'emergenza terremoto sono da subito stati messi a disposizione i numeri del contact center della Protezione civile: 800840840 e della sala operativa della Protezione civile Lazio: 803555. Per chi volesse avere informazioni sui luoghi devastati dal terremoto dall'estero può contattare il numero 0039-06-82 88 88 50. Si invita però a chiamare solo in caso di necessità onde evitare l'intasamento della linea. E' possibile inoltre consultare il sito della Protezione civile www.protezionecivile.gov.it

L'ospedale San Camillo de Lellis di Rieti ha attivato un numero informativo per la ricerca delle persone che sono state soccorse nelle zone del reatino colpite dal sisma. Il numero è 0746278019. Chiunque voglia avere notizie su persone soccorse nel nosocomio di Rieti o trasferite in altre ospedali di Roma o di altre regioni può contattare il numero.

 
Pronta una squadra di Tecnici volontari per le are terremotate dell' Lazio e Marche. - giovedì 25 agosto 2016

25/08/2016- A seguito degli ultimi gravi eventi sismici, che hanno colpito le Regioni Lazio e Marche, il Nucleo di  Protezione Civile,  si è reso disponibile ad intervenire con una propria squadra di sei tecnici, specializzati in interventi in aree colpite da calamità. Difatti è stata trasmessa la richiesta ed autorizzazione  di intervento alle sale operative Unificate permanenti SOUP della Regione Lazio e della Regione Marche.

 

(Foto di recensione nostri tecnici all' Aquila)

In particolare, qualora la richiesta di intervento venga accolta, ha dichiarato lo stesso responsabile della struttura Antonio Michele, Sindaco del Comune di Pesco Sannita,  saranno inviati nell’ aree colpite dal grave sisma, una squadra composta da : 2 Ingegneri Civili, 3 Architetti ed un 1 Geologo. Detti Tecnici, fra l’ altro, altamente specializzati per interventi in aree disastrate, saranno supportati, da un ulteriore squadra di nostri volontari, addetti ai servizi logistici. Tutto il personale sarà autosufficiente per Max 6 giorni, e saranno muniti  delle seguenti attrezzature logistiche: Un  Camper - Sala Operativa e logistica; due 2 Tende per pernottamento, un Sistema completo di Comunicazione Radio VFH autonomo o telefonico; Attrezzatura Medica di Prima Emergenza per uso del personale.

 

 
. - martedì 23 agosto 2016

Pubblicata l'ordinanza firmata dal capo del Dipartimento della Protezione Civile che fa partire il procedimento per i danni dall'alluvione.

22/08/2106- In Gazzetta Ufficiale le ordinanze dei contributi statali ai cittadini per emergenze di protezione civile 21 agosto 2016. Entro 40 giorni i privati devono presentare le domande ai Comuni. Con la pubblicazione, ieri, in Gazzetta Ufficiale, delle Ordinanze firmate dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, si è finalmente attivato il procedimento per trasformare in domande di contributo dei privati le segnalazioni di danni connessi a 40 stati di............

 maggiori informazioni ...
. - mercoledì 17 agosto 2016
17 Agosto 2016 - Oggi in Cusano Mutri, presso il Monte Calvario si è proceduto da parte dei nostri tecnici, alla definitiva taratura e collaudo della nuova stazione sismica, posizionata nelle scorse settimane. Come sempre un grazie particolare va a Pasquale Prece, per il supporto fornitoci nonchè per la grande disponibilità.
 
. - giovedì 11 agosto 2016

Allerta Meteo Campania: forti temporali giovedì 11 agosto 2016  :Codice Giallo.

Allerta meteo: la Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di avverse condizioni meteo e un'allerta idrogeologica.

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di avverse condizioni meteo e un’allerta idrogeologica di colore giallo valevole a partire dalle ore 10 di questa mattina almeno fino alle 22 sull’intero territorio regionale. Le precipitazioni saranno sparse, anche a carattere di rovescio o temporale. Previste anche raffiche di vento. La Protezione civile della Regione Campania invita “le autorità competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare il dissesto idrogeologico e i fenomeni attesi, come previsto dai rispettivi piani di protezione civile“.

 

 
. - venerdì 5 agosto 2016

Oggi ci è stato consegnato, da S.E il Prefetto Dott. Paola Galeone, un attestato di benemerenza per gli interventi in Benevento, a seguito dell' alluvione del 15 0ttobre 2015. Un grazie a Voi, che da circa quarant'anni con il Vostro supporto e professionalità, rendete vivo uno dei più bei valori dell ' uomo " l' altruismo, disponibilità verso il prossimo, e per la tutela e difesa del proprio territorio", ma un grazie và anche ai Sigg.ri Sindaci, che si sono avvicendati alla guida della locale Comunità,. Il Nucleo di Protezione Civile, unico forse nel Sannio, e nel Sud dell' Italia, per alcune sue specificità di intervento e ricerca, ancora oggi può rappresentare il baluardo per l' impiego di un volontariato "altamente qualificato", a supporto delle Istituzioni, ( nel campo della ricerca sismica, e della formazione permanente). Mi sia altresì, consentito in questa occasione, rivolgere un particolare pensiero, al mio caro amico, e "Super Volontario " Emiddio Santarcangelo , che ormai da un anno, non è più fra noi, e che certamente dal cielo gioirà di questa ulteriore attestazione. Ancora grazie a tutti voi. Carlos Sorrentino Coordinatore

 maggiori informazioni ...
. - sabato 23 luglio 2016

Capire e regolare i parametri dell’algoritmo di Trigger STA/LTA.

22/07/2016 - Presso il Centro di Formazione per la Protezione Civile " Antonio Barone", si è svolto in data 22 Luglio 2016, una giornata di studio per la gestione della rete sismica dell' Osservatorio " Luigi Palmieri", circa  la problematica "Capire e regolare i parametri dell’algoritmo di Trigger STA/LTA.". In particolare, ha dichiarato il Direttore del Centro Prof. Pietro De Paola : "Con l'introduzione digitale di acquisizione dei dati sismici, la registrazione continua a lungo termine e l'archiviazione dei segnali sismici è diventato un problema tecnico esigente. Una rete sismica o anche una singola stazione sismica a funzionamento continuo a frequenza di campionamento alto, produce una enorme quantità di dati che è spesso difficile da immagazzinare (e analizzare) localmente o anche al Centro Registrazione di una rete". In particolare l' attenzione dei nostri tecnici,  si è soffermato sugli studi del Prof. Amadej Trnoczy della Kinemetrics SA.  Al termine dei lavori, i partecipanti si sono dati appuntamento a Settembre, con un incontro allargato a docenti universitari ed esperti della matreria, per meglio affrontare e discernere la questione oggetto dell' incontro.

 

 

 

 
NUOVA STAZIONE SISMICA TELEMETRATA A CUSANO MUTRI. - venerdì 15 luglio 2016